Quale piattaforma scegliere per un E-commerce

La scelta della piattaforma di un-ecommerce

Table of Contents

Quale piattaforma scegliere per un E-commerce: i confronti

Scegliere la piattaforma di un e-commerce richiede conoscenze approfondite e confronti: un negozio on line non è un semplice sito web, ma è una vera e propria attività lavorativa che si deve portare avanti con cura e dedizione. Non solo; avere le idee ben chiare e impostare un piano di “ecommerce marketing” può davvero fare la differenza quando si vuole avviare un’attività sul web.

Chi vuole creare un sito e-commerce, deve tener conto del fatto che vendere sul web non è un obiettivo che si riesce a raggiungere sempre facilmente, soprattutto nei casi in cui una persona aspira a diventare un professionista, come un imprenditore digitale proprietario di un brand o di più brand.

Per acquisire clienti in rete, è opportuno gestire la piattaforma e-commerce nel migliore dei modi, e in questo articolo si parla infatti dei vantaggi e degli svantaggi di tali piattaforme, che spesso agli occhi dei neofiti del web marketing, possono risultare simili, ma in realtà non lo sono.

Quando si deve scegliere la piattaforma di un e-commerce si devono considerare alcuni importanti fattori inerenti ai propri stessi obiettivi che si vogliono raggiungere con la propria attività lavorativa da lanciare on line.

Tra i fattori più influenti nella scelta delle piattaforme vi sono: la mole di lavoro, le competenze tecniche, l’eventuale mercato internazionale, i servizi seo, le attività di social media marketing, le caratteristiche dell’assistenza clienti e delle modalità di spedizione, la possibilità di scegliere piattaforme Open Source (aggiornabili dagli utenti) o piattaforme SaaS (aggiornabili solo dai fornitori del servizio).

Nel corso dell’anno 2020, le piattaforme e-commerce più utilizzate sono state WooCommerce, Spotify e Prestashop, ma anche Zen Cart e Magento hanno soddisfatto molti utenti. Ricordiamo che per usare tali piattaforme è necessario avere un hosting, tranne nel caso in cui si scelga di usare Shopify, perché fornisce l’hosting sul suo server.

WooCommerce: la piattaforma e-commerce più facile e veloce da usare

WooCommerce è la piattaforma e-commerce più gettonata al mondo, ed esiste dal 2011. WooCommerce fornisce agli utenti che vogliono vendere on line, il privilegio di usare la piattaforma in modo facile e veloce, perché essa a differenza di tutte le altre, non è una piattaforma a sé stante, ma un plug-in del CMS WordPress, tramite cui si crea e si gestisce il proprio sito web.

WooCommerce è una piattaforma indicata per un negozio on line che rappresenta un’attività professionale di piccole-medie dimensioni. Oltre a essere facile e veloce da usare, i principali vantaggi di WooCommerce sono i seguenti: è open source, il download è gratuito, possibilità di personalizzazione e blog integrato.

Tra gli svantaggi di WooCommerce ritroviamo invece: plug-in a pagamento, doverosa aggiunta di estensioni per usare le funzionalità avanzate, assenza di multi-shop predefinito, livello medio per il mercato internazionale.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

PrestaShop: una piattaforma e-commerce agile e con multi-shop predefinito

PrestaShop è una delle piattaforme e-commerce più conosciute e utilizzate dalle piccole e medie imprese. La piattaforma è nata nel 2007 e tra i suoi vantaggi ricordiamo che: è open source, ha i moduli disponibili forniti da default e un supporto multi-shop predefinito.

Tra gli svantaggi della piattaforma PrestaShop ritroviamo invece: complessa personalizzazione di alcuni aspetti, moduli e modelli a pagamento con un costo spesso alto, non è una piattaforma e-commerce indicata per un una intensa attività internazionale.

Shopify: la piattaforma con l’hosting di qualità più famosa al mondo

Seguendo i dati di molte web agency, la piattaforma Shopify è molto utilizzata dai piccoli e dai medi imprenditori, ed è molto apprezzata nell’ambito del commercio elettronico fin dai suoi esordi, nel 2006.

Shopify è indicata per un’attività lavorativa di piccole o piccolissime dimensioni, quindi anche per chi non è un professionista delle vendite on line. Tra i vantaggi della piattaforma Shopify ricordiamo: configurazione facile e veloce, hosting di qualità disponibile sul server, modelli predefiniti e personalizzazione avanzata. 

Gli svantaggi di Shopify sono invece: download a pagamento, servizio a pagamento mensile, commissioni su ogni vendita, modifiche dei file non consentite, assenza di supporto multi-shop tranne nel caso si aderisca a Shopify Plus; la piattaforma non è indicata per una intensa attività internazionale.

Il futuro delle E-commerce sulle tante piattaforme disponibili

Magento: la piattaforma e-commerce più sofisticata in due versioni

Magento è una piattaforma e-commerce disponibile in versione Magento Community, open source gratuita, e in versione Magento Enterprise, a pagamento. La prima versione è indicata per le piccole e medie imprese, mentre la seconda versione è indicata per le grandi aziende che lavorano con il mercato internazionale.

Chi intende utilizzare Magento per lo sviluppo siti e-commerce, ricordiamo che i pro di questa piattaforma sono: disponibilità del supporto multi-shop, modelli, funzioni e personalizzazione di alto livello, ideale per il mercato internazionale.

Gli svantaggi di questa sofisticata piattaforma sono: diversi plug-in a pagamento, installazione complicata che richiede l’abilità di uno sviluppatore, pesantezza del CMS che richiede un hosting molto potente.

OpenCart

OpenCart è una piattaforma open source che richiede elevate conoscenze in programmazione informatica. Open Cart è open source, e per le funzionalità avanzate richiede delle estensioni.

Tra i vantaggi di OpenCart: possibilità di installare componenti aggiuntive anche se a pagamento, personalizzazione avanzata, dashboard molto facile da usare, supporto tecnico e linguistico per il mercato estero.

Come svantaggi di Open Cart, ricordiamo: scarsa possibilità di utilizzo della piattaforma senza competenze in ambito informatico, difficoltà e reperire una assistenza clienti valida e veloce, e come detto sopra, pagamenti necessari per le estensioni.

Il futuro dell’E-Commerce: l’uso delle piattaforme nei prossimi tempi

Il futuro dell’e-commerce è destinato a essere roseo: con la pandemia che ha cambiato in peggio l’economia mondiale, i negozi on line hanno riscontrato un maggior successo, rispetto al 2019, periodo in cui le vendite on line andavano bene da ormai molti anni.

Dal 2020 a oggi, l’e-commerce si attesta come lo strumento prediletto dalla maggior parte degli italiani e non solo, per fare acquisti su tutte le tipologie di prodotti e servizi.

Amazon per esempio, negli ultimi tempi ha registrato vendite pari a circa 24 miliardi di dollari, e le statistiche e-commerce affermano che i negozi on line cresceranno sempre di più, con un indice di penetrazione del mercato che potrebbe arrivare fino al 25% entro l’anno 2025, che indica una crescita del 67% in 5 anni (fonte MarketWatch 2020).

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Aprire un e-commerce significa anche lavorare sul cosiddetto mobile commerce: gli utenti on line sono soliti utilizzare i dispositivi mobili quali smartphone e tablet per cercare su Google prodotti e servizi in vendita e sfogliare cataloghi di e-commerce, acquisendo così informazioni sulle caratteristiche e sui prezzi di ciò che vogliono acquistare.

Tutte le piattaforme e-commerce hanno delle caratteristiche in comune: personalizzazione, estensione delle funzionalità tramite moduli, plugin ed estensioni, ma è bene ricordare che ogni piattaforma e-commerce ha le sue peculiarità come si è specificato sopra. Quindi un neofita del commercio elettronico dovrebbe sempre chiedere aiuto agli esperti come un e-commerce specialist, o e-commerce manager, in modo da pianificare e lanciare un progetto di business on line nel migliore dei modi.

Il nostro staff di Drinking Mediaseo agency di Milano, è molto qualificato nella realizzazione e nell’aggiornamento di piattaforme e-commerce, sia delle più semplici che delle più complesse. Non bisogna dimenticare che anche nel caso delle piattaforme facili da implementare e da usare, è opportuno saper gestire le varie funzioni delle piattaforme in un’ottica di business.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Molte volte si pensa che utilizzare un semplice e-commerce facile da installare, significhi vendere in modo veloce, e invece oltre alla competenza tecnica in ambito informatico, sono necessarie elevate competenze in comunicazione, web marketing e business digitale.

Drinking Media offre un servizio per la realizzazione ecommerce, tenendo conto di tutti i parametri dei motori di ricerca e dei fattori di ranking che portano un negozio on line in cima alla SERP di Google.

Se un aspirante imprenditore non sa quale piattaforma e-commerce scegliere per lanciare il suo negozio in rete, noi di Drinking Media, analizziamo il suo profilo, e cerchiamo di capire in quale modo è meglio vendere i suoi prodotti o servizi, per potergli garantire traffico organico (provenite dai motori di ricerca) e traffico inorganico (proveniente dalle inserzioni Google Ads sia nella SERP che sui social network).