Utilizzo Professionale dei Social Network

Social Networks per uso professionale

Table of Contents

Quali sono i tool da utilizzare per far crescere la tua azienda

Ormai sono sempre di più le aziende che si affidano ai Social Network per promuovere il loro brand. Questo perché i social sono una vera e propria finestra sul mondo. A livello pubblicitario, permettono di raggiungere, potenzialmente, miliardi di persone in ogni angolo del pianeta.

L’uso massiccio di queste piattaforme, però, ha bisogno di adeguati tool che permettano di semplificarne la gestione e rendere più semplice il lavoro dei Social Media Manager.

In rete ce ne sono davvero molti. Vediamo quali sono quelli più comuni e di più immediato utilizzo per le piattaforme Social più famose, ossia Facebook, Twitter e Instagram.

I tool più comuni per Facebook

Il social più famoso e utilizzato al mondo da sempre basa il suo funzionamento sull’inserimento di post. Su Facebook si possono caricare video, foto o anche un semplice testo con una libertà quasi totale.

Ma il contenuto non è tutto, in particolare per un’azienda, che deve stare attenta anche ad altri fattori, come l’orario in cui condivide un post o la frequenza di condivisione.

  • Buffer: questo tool permette di pianificare la gestione dei post da inserire su Facebook. Ha un’interfaccia grafica molto intuitiva e semplice da usare. Oltre alla programmazione dei contenuti offre anche la possibilità di effettuare delle analisi complete sul traffico generato da ogni post e di gestire i commenti degli utenti che interagiscono con l’azienda tramite i Social. È disponibile in prova gratuita per 14 giorni, dopo questo periodo ci sono diversi piani di abbonamento a disposizione tra cui scegliere.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest
  • Sociograph: le aziende non hanno un vero e proprio profilo Facebook, bensì una pagina. Uno dei migliori tool per analizzare il traffico utenti delle pagine Facebook è proprio Sociograph. Possiamo scegliere un intervallo di tempo e vedere che tipo di utenti hanno interagito con i nostri post. Utile se si vuole improntare una campagna social su uno specifico tema o evento.
  • Chatfuel: una delle grandi possibilità che Facebook offre a un’azienda che apre una pagina su questo social è quella di interagire con i clienti attraverso la chat di messenger. Quando si vuole offrire un’assistenza via chat 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 ma non si può disporre di abbastanza personale è necessario un tool che permetta di creare una chatbot, ossia un risponditore automatico capace di replicare alle richieste più comuni dei clienti. Chatfuel è semplice da usare e non richiede esperienze di programmazione.
Scopri i tool più comuni per Twitter

I tool più comuni per Twitter

Il social americano è il re del microblogging. Le aziende hanno a disposizione un numero limitato di caratteri per realizzare un tweet. Per questo motivo è necessario essere concisi e arrivare subito al cuore del messaggio che si vuole condividere.

Spesso un’azienda preferisce non creare un profilo Twitter che porti il vero e proprio nome del suo brand, ne crea invece uno attraverso il nome del suo CEO o del suo Presidente. In questo modo la comunicazione risulta più diretta ed elimina ogni forma di barriera dovuta al marchio.

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui
  • Tweepi: permette di vedere la frequenza con cui i follower twittano e la loro posizione geografica. In questo modo l’azienda può sapere quando i propri follower stanno postando di più e pianificare i tweet con più efficacia. Grazie all’intelligenza artificiale Tweepi consente di aumentare il numero di follower in poco tempo e di postare il proprio tweet al momento ideale affinché questo ottenga più visualizzazioni.
  • Twitter Symbols: spesso l’emoji può comunicare più di molte parole, e può farlo utilizzando un solo carattere, facendoci quindi risparmiare spazio per scrivere altro. Questo tool analizza le emoji più in voga e quelle più utilizzate dagli utenti e le suggerisce in base ai trend del momento. È utile disporre di un database ufficiale delle emoji perché alcune potrebbero non essere visualizzate correttamente su tutti i tipi di device.
  • Twitter Analytics: si tratta del tool ufficiale di Twitter per la gestione e l’analisi dei dati e del traffico sul proprio account. È completo e versatile oltre ad essere disponibile gratuitamente. È possibile visualizzare grafici di semplice lettura per comprendere l’andamento nel tempo del proprio profilo.

 

Leggi anche: Facebook Shop

I tool più comuni per Instagram

Attualmente risulta essere il Social più utilizzato dalle aziende, perché permette di puntare tutto sul tipo di immagine che si posta.

 L’attenzione degli utenti viene catturata più da una foto che da altro e un social che permette di far visualizzare a potenziali clienti una foto ad alta risoluzione come presentazione risulta essere un’arma vincente a livello di Social Media Marketing.

  • Hashtagify: è noto che Instagram utilizzi in misura massiccia il sistema degli hashtag. Attraverso l’inserimento di parole chiave è possibile far comparire la foto postata anche a chi non è presente tra i follower di un’azienda. Questo tool consente di analizzare i migliori hashtag e quelli più di tendenza e suggerisce i più efficaci in base al post che stiamo per condividere.
  • Hootsuite: è uno dei tool più popolari per chi vuole far emergere il brand della sua azienda. Oltre a permettere una pianificazione ottimale dei post, stabilendone frequenza e tipo, analizza la concorrenza tramite gli stessi hashtag che si vogliono utilizzare. In questo modo, un brand può capire con più facilità quale sia l’andamento dei propri competitors e agire di conseguenza.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next
  • Grum: uno dei problemi più comuni nell’utilizzo di Instagram è l’assenza di una vera e propria versione Desktop. Il social funziona al meglio da smartphone, ma spesso le aziende, a causa della loro organizzazione costruiscono le campagne social proprio da pc. Grazie a Grum è possibile gestire e pianificare le foto e i post da condividere su Instagram anche da pc. Grum consente di convertire automaticamente l’immagine nel formato adatto per Instagram e di pianificare orario e data del post. Oltre a questo, si possono gestire più account contemporaneamente dal pc aziendale.


È doveroso ricordare che, oltre agli utilissimi tool forniti da terze parti, ogni piattaforma social dispone di strumenti ufficiali per gestire al meglio il proprio profilo, sia personale che aziendale.

Per cominciare ad utilizzare i Social Network per le campagne pubblicitarie, ti consigliamo di rivolgerti ad un team di esperti come quello di Drinking Media, per esempio, con la nostra creatività e con la nostra esperienza ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi per renderli sempre più concreti nel tempo.