Analisi dati nel mondo del digital marketing

Analisi dati nel mondo del digital marketing

Table of Contents

Analisi dati nel mondo del digital marketing: orientarsi tra sales revenue, social media engagement e conversion rate

Nel mondo di oggi vendere è diventato più facile ma contemporaneamente più difficile. Perché la sales revenue, cioè i ricavi dalla vendite, grazie alla capacità del web di raggiungere miliardi di utenti, potrebbe essere ampliata notevolmente. D’altro canto, però, questa regola vale per tutti, compresa la concorrenza.

Ecco perché occorre sempre di più praticare le giuste strategie di coinvolgimento dei clienti attuali e soprattutto potenziali, per ottenerne poi la conversione, cioè la capacità di trasformare un generico interesse da parte di qualcuno in un’azione di acquisto.

In altri termini, le aziende sono chiamate a sfruttare il potere del “social commerce”, che significa coinvolgere gli utenti, convertendo il coinvolgimento in vendite, per aumentare le entrate. In questo articolo di marketing digitale, dunque, ci occuperemo di come orientarsi tra sales revenue, social media engagement e conversion rate.

Per fare ciò, tuttavia, dobbiamo ricordarci che è bene affidarsi a professionisti, cioè ad un’agenzia di marketing digitale, che sa fare la corretta analisi dati del cliente e del mercato, per poi proporre la strategia migliore. L’improvvisazione, online, non paga. E tutto ciò che è di successo, soprattutto se sembra improvvisato, non lo è affatto, ma è anzi frutto di un’attenta strategia.

L’incredibile crescita dei social media

L’incredibile crescita dei social media

Parliamo di numeri. Oggi nessuno che fa business può ignorare i Social Media. Secondo le statistiche ufficiali delle maggiori società di consulenza del settore, sono ben 3,48 miliardi le persone che utilizzano i social media, con un aumento del 9%-10% annuo.

Tradotto in percentuale, ormai quasi la metà della popolazione mondiale utilizza almeno un social network, ma sappiamo tutti che spesso sono ben più di uno. Sono 366 milioni i nuovi utenti che hanno iniziato a interagire sulle piattaforme social nell’ultimo anno, oltre un milione di nuovi utenti ogni giorno. Dei 5,11 miliardi di persone che hanno telefoni cellulari, 3,26 miliardi utilizzano questi dispositivi per accedere ai social media, con un aumento del 10% ogni anno.

Sono numeri impressionanti, che danno un’idea di quanto i Social Media possano influire, in positivo come in negativo, sul proprio business. Se andiamo a definire quant’è il tempo che gli utenti dei social passano su queste piattaforme, si tratta di quasi 2,5 ore ogni giorno. Non si può, dunque, non considerare l’impatto dei social media nelle strategie di marketing. E se ancora non siete convinti, ormai il 90% dei marchi utilizza i social media per aumentare la conoscenza del marchio e l’interazione coi possibili clienti, il 77% dei brand prevede un aumento dell’utilizzo dei social media. La maggior parte delle aziende mantiene da quattro a 10 profili social.

A questo dobbiamo aggiungere altri numeri che possono essere utili per capire quanto i Social Media, se ben utilizzati, possano contribuire alla propria sales revenues. Il 40% dei consumatori digitali utilizza i social network per ricercare nuovi marchi o prodotti. Il 78% delle persone ha affermato che i post social delle aziende influenzano le loro decisioni di acquisto. Il 93% degli americani si aspetta che le aziende abbiano una presenza sui social media. Una percentuale analoga si registra anche per i consumatori europei e italiani. Dunque possiamo davvero pensare di fare a meno dei Social Media? 

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Come il marketing può coinvolgere potenziali clienti con le piattaforme social

Le agenzie digitali sono in grado di suggerire al cliente una sequenza di strategie di marketing che hanno dimostrato di essere assai efficaci nell’aiutare le aziende a trovare i giusti potenziali consumatori, attrarli, coinvolgerli, aiutarli a ricercare e comprendere i prodotti.

Non dobbiamo dimenticarci, infatti, che l’obiettivo dei nostri social media è attirare (engagement) e convincere (conversion) ad acquistare quanto proponiamo. Innanzitutto, una buona agenzia digitale vi aiuterà ad individuare il vostro pubblico.

Le agenzie digitali hanno strumenti di analisi dati dei social media, che permettono di scoprire dove il proprio pubblico di riferimento interagisce con i vostri marchi e quelli dei concorrenti. La priorità di una buona strategia, perciò, riguarderà proprio queste piattaforme. E’ necessario attirare il target con contenuti accattivanti: utilizzando gli strumenti di analisi dei social media, le agenzie di marketing monitorano quali formati di contenuti (video, foto, eccetera) e argomenti (i topic) stanno generando il coinvolgimento più intenso. La strategia di engagement attraverso i Social, perciò, può basarsi su un mix di questi contenuti, inclusi video popolari, “storie” e articoli.

Va tenuta traccia delle prestazioni, in termini di visualizzazioni ed interazioni, di ogni contenuto pubblicato. Si possono anche utilizzare applicazioni per sfruttare i contenuti esistenti rilevanti per il pubblico. Tenere traccia di ciò che è di tendenza tra il proprio pubblico alimenterà la produzione di nuovi contenuti e aiuterà a garantire il massimo ritorno dell’investimento.

Gli influencer

Gli influencer

E’ bene lavorare con influencer, podcaster, produttori di video di YouTube, autori di blog e altri abili produttori di contenuti che hanno un pubblico attento. Come mai? Perché a differenza dei contenuti che pubblicano le aziende sui propri Social, se a discutere di prodotti sono gli influencer, le loro opinioni sono considerata dal pubblico come oggettive e affidabili. Il pubblico dà per scontato, infatti, che ogni azienda loderà il proprio prodotto, mentre ritengono che gli influencer siano più “liberi” nelle loro scelte.

E’ stato calcolato che per ogni dollaro investito negli influencer, si generano 6 dollari di ricavi. Mica male come ritorno! Video, foto e “storie” sono formati particolarmente popolari per la creazione di campagne con il social media marketing che coinvolgono i potenziali clienti, in particolare i Millennial. I contenuti che crei per le tue promozioni social possono essere sfruttati anche in altri canali, inclusi annunci social a pagamento e campagne e-mail. Le promozioni ti sposteranno nei feed dei tuoi follower, incoraggiando i tuoi attuali follower a utilizzare il loro potere di condivisione e influenza per portare nuovi contatti.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Come il marketing può portare clienti

Bisogna ricordare che l’obiettivo di ogni strategia di social marketing non è solo l’engagement, ma è la conversione. Perciò si dovranno indirizzare i consumatori alle pagine di destinazione. Ad esempio, se vendi uno smartwatch tramite un video, puoi indirizzare gli spettatori direttamente al tuo sito di e-commerce per ordinare facilmente. Se hai un blog di viaggio con articoli sui servizi del tuo villaggio turistico puoi indirizzare i lettori a una pagina di registrazione in cui possono inserire la loro e-mail e altre informazioni di contatto per future comunicazioni di marketing.

Esistono molte applicazioni che automatizzano l’acquisizione dei lead, rendendolo più semplice che mai. E per capire se effettivamente la tua strategia funziona, le agenzie digitali ti mostreranno il conversion rate. La conversione è un’azione specifica che si vuole far compiere agli utenti di una pagina o sito web multilingua.

Il Conversion rate, cioè il tasso di conversione è il rapporto percentuale tra il numero dei visitatori della tua pagina e il numero di conversioni. Nei software di analisi dati come Google Analytics e Google Ads tale conversion rate è già presente. Nella pratica si calcola il numero di conversioni diviso per i visitatori unici e moltiplicato x 100. Siamo di fronte, in matematica, ad una banale percentuale. Supponiamo che hai presentato un video promozionale di vendita di un prodotto che si può acquistare andando sulla tua pagina e-commerce. Se la tua pagina e-commerce fa 1000 visualizzazioni e 50 acquistano il prodotto, il conversion rate sarà (50/1000)x100=5%. In questo modo sarà possibile capire quanto è efficace la tua campagna Social, in termini di engagement (visualizzazioni) e di conversion rate (persone che effettivamente, una volta visto il video, interagiscono con te e fanno quello che chiedi).