Analisi SEO vs analisi PPC

Analisi SEO vs analisi PPC​

Table of Contents

SEO vs PPC

Google gestisce al giorno una moltitudine di dati quasi incalcolabile; tutte richieste che devono essere soddisfatte. Le imprese, dall’altra parte, cercano sempre di prevalere nel mondo del digitale, per intercettare la ricerca di Google e apparire come coloro che hanno la risposta migliore.

Queste aziende quindi si affidano a delle digital agency per delle tecniche di marketing, per creare un sito ecommerce e per scalare la vetta.

Tecniche o analisi di SEO specialist che sono denominate SEO oppure SEM o anche PPC.

SEO e SEM però non sono la stessa cosa. Anche chi ha un sito non per un’attività, ma personale, deve fare i conti con questi strumenti e metodologie. Di conseguenza, sono necessarie delle Web Agency composte da professionisti ed esperti pronti a fare chiarezza sui vari aspetti del Web Marketing; lo scopo è valorizzare l’azienda ed inserirla sulla rete in modo ottimale e con una strategia digitale mirata.

Cosa significa SEO

Ma cos’è questa SEO di cui tanto si sente parlare? Significa Search Engine Optimization o analisi SEO e migliora la propria posizione sul web e nel Content Marketing. È per questo che il sito deve essere analizzato da una agenzia SEO, in modo da applicare quelle strategie che lo facciano comparire ai primi posti dell’elenco di siti creato dal motore di ricerca.

Il tutto sfruttando le parole chiave fondamentali per i servizi o i prodotti offerti, la descrizione delle pagine, il nome del sito, le parole chiave nell’URL oppure nelle pagine o nei titoli.

L’ottimizzazione SEO del motore di ricerca non è altro che un procedimento per aumentare il più possibile il numero di visitatori, al fine di un ottimo posizionamento SEO del sito nei primi posti della lista dei risultati.

cosa è la seo e cosa il sem?

Cos’è la SEM

La SEM è il posizionamento del proprio sito in modo sponsorizzato. In pratica, per aumentare la visibilità del sito o di alcuni articoli, sul motore di ricerca si avvia con la SEM una sponsorizzazione importante, che può rientrare anche nel Social Media Marketing.

La SEM cerca gli strumenti per attuare la scalata ai vertici e utilizza la web analysis come verifica.

 

Con SEO si cerca di essere idonei per Google grazie a tecniche e attività, mentre con SEM bisogna pagare il motore di ricerca stesso. In parole povere, si mette in pratica una campagna pubblicitaria per ottenere tanta visibilità nell’immediato. Ecco allora che si comprano le parole chiave per apparire nella posizione più alta della ricerca.

 

La differenza tra SEO e SEM riguarda anche la velocità. La SEO è più lenta ma anche più efficace, ha bisogno di un lungo periodo per produrre risultati che però saranno stabili e anche notevoli. La SEM invece serve per le necessità da sviluppare subito in tempi brevi, con l’obiettivo di una mole di visite enormi, ma volatili e a costi maggiori.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Strategia PPC

PPC significa pay-per-click, ed è una promozione che posiziona l’annuncio all’inizio di una serp di un gruppo di keyword, parole chiave, pagando il servizio del buon posizionamento.

La strategia PPC si utilizza nel momento in cui si vogliono ottenere dei risultati soddisfacenti in poco tempo. Così “ci si arrampica” alla svelta sul tetto di un gruppo di parole chiave che sono scalabili difficilmente con una strategia SEO. Il PPC serve anche per lanciare delle campagne, per mettere in mostra il proprio Brand, per farsi notare tra i diversi competitor, come evidenziano le varie Agenzie di comunicazione e Marketing. Ma facendo in questo modo c’è il rischio di provocare un danno all’attività; ecco perché è sempre bene una buona SEO.

Attenzione però, bisogna sapere su che terreno ci si muove. Con il PPC ci si avvicina parecchio allo spam o la pubblicità, data la presenza della parola “annuncio” oppure “sponsorizzato”; il rischio è che una parte degli utenti eviterà di cliccare su link evidenziati in questo modo. Con un’utenza naturale, se così si può chiamare, la potenzialità del sito aumenta. Alla fine, il PPC porta molto traffico subito per valorizzare in fretta una pagina, ci si posiziona alla svelta e si ottengono dei risultati immediati che se calibrati bene nel tempo possono funzionare.

 

È bene tuttavia valutare con cura per quale tipo di servizio si vuole utilizzare il PPC. Bisogna in pratica considerare i risparmi e le spese da effettuare per non sprecare risorse e tempo, in effetti potrebbe capitare che invece di risparmiare ci si ritrova semplicemente a pagare per farsi inserire in prima posizione su Google.

Meglio SEO o PPC

Meglio SEO o PPC

Dover scegliere fra SEO e PPC per un buon posizionamento sito web non è mai facile perché diversi sono i motivi che ci spingono nel preferire l’uno o l’altro. Con la SEO c’è l’ottimizzazione dei contenuti del sito utilizzando le parole chiave per arrivare tra i primi, ma il motore di ricerca osserva come un utente interagisce con un sito, se ritorna o se ha già altri siti collegati.

 

L’analisi PPC invece non è altro che il pagamento dello spazio pubblicitario per delle parole chiave nel risultato di ricerca e nonostante sia un servizio a pagamento che dura per un breve lasso di tempo rimane in ogni caso un’ottimizzazione da considerare, magari facendosi aiutare da una Agenzia di Marketing come Drinking Media.

I pro e i contro del PPC e i pro e i contro della SEO

 

I vantaggi del PPC sono:

 

– la posizione, anche se a pagamento

– annunci migliori

– anteprima del prodotto

– lancio di un Brand

– velocità

– giuste keyword

– ottimizzare investendo

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

I contro del PPC ecco quali sono:

 

– è costoso

parole chiave non adeguate

– competizione non sempre risolutiva

– eventuali copiature

– è soggetto a variazioni

Il posizionamento SEO offre l’ottimizzazione seguendo questi fattori:

 

– più visibilità è uguale a più reputazione del proprio sito

– conoscenza del Brand è sinonimo di migliori e più numerose ricerche

– fiducia degli utenti

– aumento del traffico

– sostenibilità nel senso che il traffico non si ferma

– più click ottenuti dalla valorizzazione e sperimentazione delle varie parole chiave

–  vantaggio strategico

 

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Per quel che riguarda gli svantaggi della SEO eccone alcuni:

 

– il traffico cresce adagio

– calo del traffico se ci sono penalizzazioni

– le keyword potrebbero essere occupate al vertice della ricerca quindi è bene riformularle

– sviluppare contenuti validi per ottenere una grande visibilità

– eseguire l’ottimizzazione sempre

– sono necessarie strategie e tattiche con il supporto di esperti di una agenzia web

 

Quindi, quale scegliere fra SEO o PPC?

 

Il verdetto della battaglia che si svolge da sempre tra l’analisi SEO e l’analisi PPC non è così semplice come sembra. L’obiettivo è lo stesso, ma il modo di arrivarci è diverso. Quindi prediligere una strategia piuttosto che un’altra non è sempre la soluzione migliore.