Aumentare traffico e lead con Google Ads

Google Ads per aumentare traffico

Table of Contents

Google Ads per aumentare traffico e lead

Quando si vende un prodotto online, data la quantità di offerte e di contenuti presenti nel Web, diventa fondamentale riuscire ad agganciare le persone interessate ai tuoi prodotti e servizi- Devi quindi farti trovare, ma anche invogliare i potenziali clienti ad entrare in contatto con te, lasciandoti la possibilità di poter interagire con loro.

Per riuscire al meglio in quello che si chiama “fare lead generation”, in sostanza acquisire i contatti di persone interessate ai propri prodotti e servizi, esiste uno strumento che si chiama Google Adwords o Google Ads. Sono tanti gli strumenti a disposizione per il web marketing aziendale e Google Ads è uno dei protagonisti indiscussi dell’advertising digitale. La multinazionale di Mountain View, infatti, ha rivoluzionato il marketing e la pubblicità, ideando strumenti complessi ma decisamente efficaci per chiunque voglia aumentare le proprie vendite online.

Perché usare Google Ads

Google Ads è in costante evoluzione, ma è comunque considerato dagli esperti di marketing digitale un alleato ideale per le strategie di Lead Generation di un’azienda. Pubblicando su Web campagne AdWords, infatti, aumenterai la probabilità di farti trovare dalle persone interessate a ciò che vendiamo. Questo perché Google è il motore di ricerca che raggiunge il 90% del mercato, in tutto il mondo. Miliardi di ricerche ogni giorno vengono effettuate utilizzando lo strumento ideato a Mountain View, e migliaia di affari vengono indirizzati verso un’azienda piuttosto che un’altra semplicemente grazie ai contenuti che Google scansiona velocemente ed indicizza, facendoli comparire nei risultati. Come aumentare traffico e lead con Google Ads? Cercheremo di sciogliere qualche dubbio con questo articolo.

Perché usare Google Ads

Quali annunci creare?

Anche se si hai un ottimo prodotto, non è certo facile creare annunci che stimolino le persone a effettuare azioni specifiche, come ad esempio il download di un contenuto o l’iscrizione alla newsletter, la compilazione di moduli o addirittura l’acquisto di un prodotto o servizio. Se però ci riesci, questi utenti diventeranno sicuramente dei contatti ed un domani dei clienti. Prima di iniziare la pianificazione vera e propria di una campagna con Google Ads, dunque, è necessaria qualche premessa importante. Per attuare una buona campagna, infatti, occorre una strategia ben studiata, sulla base di un’analisi del mercato, tenendo a mente alcuni aspetti importanti.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Come iniziare una campagna Google Ads: stabilire un obiettivo

Come ogni campagna di web marketing che si rispetti, devi avere ben chiaro che cosa vuoi fare: aumentare le vendite, infatti, può essere un obiettivo generico. Nel concreto che contenuti devi pubblicare per fare per aumentare le vendite? Comunicare una caratteristica del tuo prodotto unica e interessante? Comunicare una promozione? Aumentare la popolarità del tuo prodotto? Si tratta, insomma, di stabilire un obiettivo.

In una campagna di lead generation, infatti, la scelta dell’obbiettivo è fondamentale se vuoi generare contatti non per il gusto dei numeri, ma perché poi ti interessa concludere l’affare. Puoi avere un sito visitatissimo, dove però nessuno compra. 

Oppure puoi avere meno traffico, ma più selezionato e molto più interattivo e disponibile a trasformare il contatto in acquisto. Devi, dunque, definire se vuoi semplicemente generare traffico verso il sito, raccogliere i dati degli utenti, rafforzare il ricordo del tuo marchio, o spingere all’acquisto del tuo prodotto.

 Sebbene l’utilizzo di Google Ads possa sembrare alla portata di tutti (e sicuramente il design dello strumento è concepito così), come qualsiasi altra attività di marketing c’è bisogno di analisi preliminari, attività di pianificazione e di costruzione di una struttura idonea per ottimizzare la campagna pubblicitaria creata. Google, infatti, si fa pagare non per ogni acquisto effettuato, ma semplicemente per ogni contatto generato.

Identificare il tuo target di riferimento

Identificare il tuo target di riferimento

Sai già che il mercato è grande e c’è spazio per tutti. I prodotti dei tuoi concorrenti non sono totalmente sovrapponibili ai tuoi, per cui oltre ai clienti che hai ne potresti avere di potenziali. Devi capire meglio chi sono i clienti che agiscono nel mercato, che cosa li spinge all’acquisto, come acquistano; il tutto sapendo gli acquirenti fanno acquisti diversi a seconda dell’età che hanno, del lavoro che fanno, del titolo di studio, della zona in cui vivono, del reddito che hanno. Conviene, dunque, segmentare il più possibile il tuo mercato di riferimento, cercando di individuare il target che ti interessa, rendendo visibile il tuo annuncio pubblicitario solo per i potenziali clienti che rispondono a quel target. Oppure puoi rivolgerti ai potenziali clienti che si trovano nelle vicinanze del tuo negozio o della tua azienda.

Analizzare l’andamento del mercato

Attraverso lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Ads, ad esempio, puoi verificare il volume di ricerca per una certa parola chiave, cioè quante persone fanno ricerche utilizzando quella parola, se è una parola legata ad un determinato periodo dell’anno e il livello di concorrenza già presente. Già così potrai avere un’idea del mercato e delle attività svolte dai tuoi concorrenti.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Curare comunicazione e qualità dell’annuncio

Una volta che hai analizzato i dati e ti sei fatto un’idea delle persone che vuoi contattare e con cui vuoi interagire, devi poi creare un annuncio il più possibile curato e coerente con l’offerta che proponi. Qualità dell’annuncio, pertinenza (cioè coerenza con ciò che è il tuo prodotto), quali parole chiave contiene il testo dell’annuncio e come è strutturato il tuo sito web sono elementi che Google Ads considera per poter creare l’ordine di posizionamento SEO. Attenzione a non infarcire il testo di parole chiave che sono usate dagli utenti ma non sono coerenti con ciò che proponi; i tuoi annunci pubblicitari potrebbero anche non essere approvati, o penalizzati nella visualizzazione. Devi scrivere un testo che risponda ai quesiti degli utenti, pensando che essi fanno ricerche perché hanno problemi da risolvere. Il tuo prodotto quali soluzioni offre a chi ha quel tipo di problema? Tutto ciò devi apparire nei testi che preparai.

Creare una Landing Page

Una volta attirato l’utente che a seguito di una specifica ricerca pensa di aver trovato nel tuo annuncio la soluzione o la risposta al suo quesito, dovrai portarlo su una landing page, cioè una pagina di destinazione nella quale vanno subito presentati i vantaggi e i benefici offerti. Le persone non amano perdere tempo e più pagine devono cliccare dal tuo annuncio alla risposta che cercano, prima abbandonano il tuo sito per non tornarci più. E’ importante, dunque, inserire contenuti (content marketing) che siano rilevanti e utili per l’utente, garantendo un’esperienza semplice e ben visibile da tutti i dispositivi. 

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Quali i vantaggi di Google Ads per la strategia di Lead Generation?

Google Ads permette di raggiungere un maggior numero di clienti rispetto ad altri metodi di comunicazione offline o tradizionale. I tuoi annunci, inoltre, sono visibili solo quando gli utenti stanno cercando su Google informazioni sui prodotti o servizi che offri; ciò è possibile grazie agli strumenti di targettizzazione, quindi il tuo annuncio comparirà solo alle persone potenzialmente interessate alla tua attività. Raggiungi i clienti, inoltre, su qualsiasi dispositivo: desktop, tablet e cellulare. 

Tiene presente che ormai le ricerche fatte sugli smartphone hanno superato quelle sul personal computer in numerosi paesi del mondo, soprattutto nei principali mercati mondiali. Puoi verificare, inoltre, a quanti utenti è stato mostrato il tuo annuncio; quanti di questi hanno cliccato per visitare il tuo sito web o per cercare di chiamarti. E se fai e-commerce marketing, riuscirai a sapere con certezza anche il numero di vendite generate dal tuo sito proprio grazie agli annunci.