Contenuti SEO duplicati

Contenuti SEO duplicati

Table of Contents

Contenuti SEO duplicati, cosa vuol dire e come rimuoverli

Quando si parla di contenuti online è impossibile non imbattersi in concetti chiave e stili di scrittura che dovrebbero caratterizzare ogni articolo del web. Internet è pieno di testi e articoli di ogni tipo, ma cosa distingue un articolo dall’altro? Perché i contenuti devono essere originali? Cosa succede se su un sito sono presenti contenuti duplicati? Come incidono questi contenuti sulla ottimizzazione SEO?

Gestire i contenuti duplicati non è cosa di poco conto ed è importante capire anche come si comporta Google in merito a questi. Il successo di un testo su internet richiede anche una serie di controlli tecnici e di verifiche. Tale questione ha sempre generato piuttosto confusione ed è per questo che è necessario fare un po’ di chiarezza.

Contenuti duplicati: cosa sono

Per contenuti duplicati si intendono quei blocchi di contenuti presenti all’interno di un sito internet e identici tra loro. Nello specifico si tratta di contenuti di questo tipo quando gli stessi paragrafi sono presenti in due pagine con URL tra loro differenti. Essi possono poi appartenere allo stesso sito o a siti diversi.

 

Questi possono non derivare semplicemente da una volontaria copiatura dei testi, ma spesso possono essere causati anche da disguidi tecnici legati al funzionamento di appositi CSM o per decisioni relative alla gestione dei cataloghi prodotto per gli e-commerce multilingua.

E’ possibile dunque individuare:

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui
  • Contenuti duplicati esterni: si verifica nel caso in cui un testo presente in un sito sia uguale a quello presente in un altro sito multilingua. Questo accade in particolare per le schede prodotto per gli e-commerce, dove sono indicate ad esempio le caratteristiche tecniche sui prodotti e sulle loro funzioni.
  • Contenuti duplicati interni: si verifica con la creazione di parametri negli URL come quelli connessi al monitoraggio di clic, a software di Google Analytics o software di web analytics che possono produrre contenuti completamente uguali. La stessa cosa può accadere per un sito che presenta due versioni distinte di URL oppure per i siti presenti sia nella versione HTTP sia in quella HTTPS.
Cosa succede con la SEO?

Cosa succede in presenza di contenuti duplicati

 

Google non determina una vera e propria penalizzazione per i contenuti duplicati, ma non è detto che non possano esserci conseguenze per i siti web di riferimento.

Va chiarito fin da subito, infatti, che dalla presenza di contenuti duplicati non deriva una vera e propria penalizzazione da parte di Google in seguito alla presenza di questi.

 

Può succedere però che questo avvenga quando i testi siano deliberatamente duplicati tra domini diversi con l’obiettivo di controllare il posizionamento del sito web nei motori di ricerca o per acquisire un traffico più elevato. In generale, quindi, pur non essendovi una vera e propria penalizzazione in presenza di contenuti simili su URL diversi, Google interviene stabilendo a propria discrezione qual è la versione di contenuti più rilevante. Va da sé che può capitare che il contenuto che Google decide di salvare non sia quello del sito originario o più attinente determinando così una vera e propria discriminazione.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

La presenza di questi testi può incidere negativamente anche sul posizionamento SEO ed è proprio per questo che l’algoritmo del motore di ricerca Google è così performante da riuscire a individuare un contenuto doppio presente su pagine differenti. Di conseguenza effettua già una prima scrematura dei testi, mostrando i contenuti che ritiene provenienti dalla sola pagina primaria.

I contenuti copiati in toto poi hanno un’ulteriore aggravante poiché sono frutto di una volontaria azione di plagio. E’ questo che distingue un testo copiato da uno duplicato, perché questo può essere anche causa di un errore involontario da parte del gestore del sito o del webmaster. I contenuti copiati invece fanno pensare che vi sia stato un appropriamento non consentito del testo e questi testi possono causare perdita di visibilità del sito web tra i risultati di ricerca.

Per tale motivo chi compie azioni non idonee incorre anche nella violazione delle linee guida predisposte da Google e ancor di più alle leggi previste per la tutela del copyright.

Nel caso in cui non si possa fare altro che utilizzare una parte di contenuto già presente su un altro sito è possibile utilizzare l’apposito markup semantico per identificare fin da subito il testo citato.

Come gestire contenuti duplicati

Come individuare e gestire i contenuti duplicati

Per individuare i testi duplicati è possibile utilizzare alcuni strumenti:

  • Copyscape: consente di individuare in modo del tutto gratuito le copie di una pagina web. Basta inserire l’URL per cui si vuole effettuare l’analisi e in seguito attivare la ricerca. Questo strumento è utile per individuare contenuti esterni eventualmente duplicati.
  • Siteliner: consente di individuare gratuitamente anche i contenuti interni duplicati all’interno del proprio sito.
  • Funzione “miglioramenti HTML”: è uno strumento gratuito messo a disposizione direttamente da Google e grazie a questo è possibile individuare anche meta description e tag title non originali.
  • Duplicate content checker di SEO Review Tools: consente, grazie all’inserimento della URL, di verificare la presenza di contenuti interni o esterni duplicati.

 

Per quanto riguarda i contenuti non originali presenti su siti terzi è possibile intervenire personalizzando direttamente i propri contenuti di testo rispetto a quelli già pubblicati. Questo è importante perché consente di proporre testi sempre diversi, in linea con la propria identità e per questo siano apprezzati dai vari motori di ricerca.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Rimuovere i contenuti duplicati

Qualora ci si accorgesse della presenza di contenuti interni o esterni copiati è possibile intervenire anche grazie ad un apposito strumento messo a disposizione da Google. Si tratta della “rimozione di contenuti da Google”. In questo caso sarà proprio Google ad attivarsi per verificare l’autenticità della segnalazione e dopo aver effettuato i dovuti controllo provvederà alla loro rimozione.

In alternativa è possibile procedere con un apposito reindirizzamento di tipo 301 dalla pagina duplicata a quella considerata valida. In questo modo si determina un segnale di unicità che fa sì che la pagina principale possa indicizzarsi correttamente. Questa ipotesi è indicata quando si fa riferimento a testi presenti su pagine disponibili sia nella versione HTTP che in quella HTTPS o ad esempio quando sia stato effettuato un cambio di dominio o di scrittura degli URL.