E-commerce multilingua sui motori di ricerca

Cosa fare per il web design del proprio sito web

Table of Contents

Ecco i nostri consigli su cosa fare e come farlo per posizionarsi benissimo sui motori di ricerca

Aprire un e-commerce multilingua è un’ottima idea perché consente di poter raggiungere una platea molto più ampia, con un conseguente allargamento delle proprie quote di mercato. Ma un negozio virtuale che è tradotto in diverse lingue significa anche che deve essere moltiplicato il lavoro di posizionamento che deve essere fatto per renderlo visibile nei motori di ricerca.

Esistono delle strategie per effettuare questo lavoro con precisione ed efficacia? Ecco che cosa fare per posizionare sui motori di ricerca un e-commerce multilingua.

La fase di verifica e di implementazione tecnica

La prima cosa che si deve fare per posizionare un e-shop multilingua è quella di fare un’attenta valutazione dello stato di partenza del sito: solo in questo modo, infatti, si potranno apportare le eventuali modifiche che sono necessarie per rendere il sito performante e appetibile per i motori di ricerca indipendentemente dalla lingua nella quale è tradotto.

Ogni sito, infatti, può presentare dei piccoli errori che lo rendono non conforme alle linee guida della analisi SEO. Ad esempio, dei collegamenti sbagliati che portano a delle pagine non esistenti, dei contenuti che sono stati duplicati sul sito stesso o che sono palesemente copiati, meta title e description che non sono stati inseriti o non correttamente studiati, sono tutti errori imperdonabili per i motori che penalizzano l’e-commerce con una pessima visualizzazione nelle SERP.

È opportuno, quindi, procedere ad un’attenta valutazione e, nel caso si riscontrino difficoltà di questo tipo, anche ad una veloce risoluzione tecnica, così da essere sicuri che il proprio sito di e-commerce non parta già con delle penalizzazioni che ne inficiano la campagna SEO per il posizionamento del sito web.

Allo stesso modo occorre provvedere alla realizzazione di una versione responsive del sito, così da rispettare un’altra delle caratteristiche richieste dai motori di ricerca che esigono una perfetta visualizzazione del portale di shopping, indipendentemente dal device utilizzato.

Ottimizzare il sito per ogni lingua

Arriviamo ora alla fase più importante per posizionare il sito multilingua nei motori di ricerca e cioè l’individuazione delle parole chiave sulle quali puntare. 

La mappatura delle parole chiave è un lavoro molto importante che deve essere eseguito per ogni lingua nella quale si vuole posizionare il sito: per il mercato anglosassone, ad esempio, non saranno validi gli stessi termini che devono essere presi in considerazione per quello tedesco, francese o spagnolo perché ogni pubblico ha le sue peculiarità. 

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

La ricerca, quindi, va fatta su ogni singolo mercato e si devono prendere in considerazione elementi quali il volume e l’intento delle ricerche ma anche la rilevanza dei termini. Tutto questo deve avvenire sempre tenendo ben presente la concorrenza, soprattutto i competitor diretti e quelli che hanno molte quote di mercato, perché ovviamente sono anche quelli che meglio si posizionano nei motori di ricerca. 

Grazie a questo lavoro sarà possibile avere a disposizione una lista di keywords fra le quali scegliere quelle sulle quali puntare. È fondamentale ricorrere all’aiuto di una persona madrelingua perché così si potranno avere i termini correlati corretti che non possono mancare per un buon posizionamento SEO.

Cosa fare per il web design del proprio sito web

L'importanza dell'analisi della SERP multilingua

Dopo questo lavoro la lista delle keywords a disposizione ovviamente aumenterà ma è giunto il momento di fare una scrematura, confrontando l’elenco che è stato fatto per ogni mercato linguistico con le parole chiave utilizzate dai concorrenti e premiate dalle SERP.

L’obiettivo, infatti, è quello di giungere ad un buon numero di keywords che, una volta utilizzate, possano premiare in termini di traffico l’e-commerce che le utilizza. Per effettuare questa attività si possono verificare i meta title utilizzati dalle aziende competitor perché sono quelli nei quali le parole a maggiore traffico vengono utilizzate.

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

È importante tener presente che in questa fase di ricerca sarà molto probabile che ci si troverà di fronte a situazioni assolutamente differenti in base al mercato di riferimento a cui ci si approccia: ad esempio nella versione tedesca di Google potranno capitare nelle prime posizioni degli e-commerce che utilizzano quella determinata parola chiave solo nel title e nei meta tag, mentre per quello spagnolo sarà fondamentale realizzare anche dei testi interessanti, per esaltare la parola chiave.

Ogni mercato, quindi, è un discorso a parte e il lavoro di posizionamento deve essere specifico per quel segmento linguistico. Per tale motivo un benchmark dei diversi competitor nei paesi di riferimento è un’attività indispensabile per agevolare e semplificare il lavoro.

Curare le pagine dei prodotti

Uno degli elementi presi in considerazione dai motori di ricerca per premiare, in termini di posizionamento, i siti di e-commerce è la possibilità di offrire una user experience davvero ottimale.

Sono tanti gli elementi che concorrono a raggiungere questo obiettivo ma sicuramente il fatto di poter contare su testi interessanti, tradotti in modo ottimale nella lingua di riferimento e pensati per offrire davvero un valore aggiunto agli utenti è una conditio sine qua non.

Molti webmaster che si trovano a gestire e-commerce anche di una certa rilevanza pensano che realizzare una semplice traduzione dei testi possa essere la chiave di successo per attirare i lettori e quindi ottenere un ranking migliore.

Non è assolutamente così, però, perché anche la qualità dei testi e il tipo di informazioni contenute in essi devono essere tarati sulla base delle specifiche esigenze del target di riferimento, che cambiano da Paese a Paese. Per posizionarsi al meglio nei motori di ricerca, quindi, si deve mettere in preventivo un profondo lavoro di riscrittura, in grado di adeguare i concetti al tipo di linguaggio specifico che ogni utente desidera trovare sul suo e-commerce preferito.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Non trascurare la fondamentale analisi off-page

Tutto quanto è stato fin qui descritto riguarda ovviamente il lavoro di SEO che viene svolto nella cosiddetta modalità on page, quindi sulla singola pagina. Non si limita, però, certamente a questo l’attività che deve essere svolta sullo shop online per riuscire a scalare le posizioni nei motori di ricerca: molto importante, infatti, è pure la strategia off page che deve procedere di pari passo.

 Anche in questo caso deve essere eseguito un lavoro personalizzato e specifico per ogni singolo mercato di riferimento, che prenderà in considerazione non solo le esigenze del target specifico ma anche e soprattutto ciò che fanno i competitor: per ogni lingua di traduzione, quindi, verrà eseguita un’analisi dettagliata. 

Quali sono gli elementi da prendere in considerazione? Innanzitutto, la presenza di una definita strategia di backlinks e gli eventuali principi sui quali viene fatta la scelta dei partner, nonché la presenza di un blog di approfondimento, strategie di social media marketing e così via. 

Tutti questi elementi concorrono alla definizione di un buon livello di brand awareness che è una delle chiavi di successo per il posizionamento di un e-commerce. Le attività da intraprendere sono tante, perché a fronte di tutte queste analisi dovrà poi corrispondere anche una parte più operativa, per mettere in pratica tutte le best practices che si sono evinte nella fase di benchmark.

Posizionamento di e-commerce multilingua su Google

A chi rivolgersi per il posizionamento nei motori di ricerca degli e-commerce multilingua

Da tutto quanto è stato detto fino ad ora sull’argomento è evidente che si tratta di un lavoro complesso e non è possibile svolgere in autonomia tutte le attività che concorrono al posizionamento nei motori di ricerca di un e-commerce multilingua. 

Per questo motivo è meglio rivolgersi a specialisti del settore come Drinking Media, la nostra web agency di Milano in grado di ottenere dei risultati davvero performanti. Abbiamo un approfondito know how, possediamo l’esperienza in materia e la strumentazione più giusta per posizionare ogni e-commerce, indipendentemente dal settore di vendita e dalla lingua nella quale occorre posizionarlo. 

Il servizio Seo multilingua è una delle nostre specializzazioni e siamo in grado di aiutare tutti i nostri clienti ad ottenere i massimi risultati da questa strategia.