E-mail marketing per le aziende

E-mail marketing per le aziende

Table of Contents

Vediamo cosa c’è da sapere

Molti di noi associano il fenomeno dell’e-mail marketing alla casella di posta indesiderata, la cosiddetta casella di spam. Tuttavia, occorre sapere che l’e-mail marketing è ben altro e non si ferma solo a quelle e-mail che generalmente il provider cestina per noi.

Chi gestisce un’azienda sa bene quanto sia importante un web marketing a buon livello e sa ancora di più come tramite l’invio di e-mail ai propri clienti è possibile sia fidelizzare quelli che già si hanno sia ottenerne di nuovi.

Certo, prima di cominciare a fare e-mail marketing occorre sapere bene come muoversi per non correre il rischio di veder cestinata la nostra e-mail prima ancora che il cliente la legga.

Come funziona l’e-mail marketing

Pensare di mandare e-mail ai propri clienti in cui si indichi semplicemente una promozione in corso o si inviti all’acquisto di nuovi prodotto solo perché sono appena arrivati sul sito no ha molto senso quando si parla di e-mail marketing. Invece di trattare tutti i clienti come se fossero uno solo, è bene agire secondo modalità differenti e individuare in anticipo che tipo di persona riceverà la nostra mail. Questa strategia, utilizzata da molte agenzie di comunicazione, si divide in:

Direct E-mail marketing: è il tipo di e-mail marketing più diffuso poiché consente di ottenere nuovi clienti in misura sempre maggiore grazie alla forte interazione che il lettore può avere con l’azienda che ha inviato l’e-mail. Sebbene molte di queste mail vadano a finire nello SPAM, bisogna dire che tutte le altre riescono spesso a centrare il loro scopo. Queste e-mail permettono ai potenziali nuovi clienti di interagire direttamente con l’oggetto della pubblicità, ad esempio il link ad un acquisto, semplicemente cliccando sul collegamento dell’e-mail. Spesso questi link non portano al sito multilingua dell’azienda ma a una landing page, dal quale l’utente può navigare fino a concludere il processo (iscrizione, acquisto, interazione in generale). Da smartphone questi link possono essere aperti addirittura senza passare per il browser, permettendo un’interazione ancora più immediata.

Come funziona l’e-mail marketing

Advertising E-mail marketing: sempre nell’ambito dell’acquisizione di potenziali nuovi clienti, anche l’advertising E-mail marketing ha lo scopo di attirare nuovi utenti attraverso l’inserimento di banner pubblicitari o di link d’acquisto all’interno delle e-mail. Questi link, però, si trovano su e-mail inviate da terze parti. Un classico esempio è la fattura della compagnia telefonica che arriva per e-mail; in base ad accordi stretti con altri partner, questa e-mail potrebbe contenere un banner pubblicitario che, se aperto, dovrebbe reindirizzare alla pagina sponsorizzata. oggi l’Advertising E-mail marketing non si usa più molto spesso rispetto al passato, tuttavia le “terze parti” tendono a far pagare molto i banner all’interno delle loro e-mail perché queste (come nel caso di quelle contenenti la fattura) vengono aperte nella maggior parte dei casi dai clienti.

Retention E-mail marketing: in ultimo, una volta acquisito il nuovo cliente, il Retention E-mail Marketing ha lo scopo di fidelizzare i nuovi clienti attraverso l’invio di e-mail di aggiornamento che “ricordino” al consumatore che l’azienda è ancora attiva e presente sul mercato. L’esempio più concreto di questo tipo di e-mail marketing è la famosa newsletter. Oggi, la newsletter è utilizzata sempre più spesso, sia da aziende famose cha da blogger, i quali tengono costantemente aggiornato il cliente sulle ultime novità, con una frequenza media di una e-mail a settimana.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Come fare e-mail marketing

Una buona campagna di e-mail web marketing, oltre a non avere costi eccessivi, permette, se fatta bene, di ottenere davvero molti nuovi clienti. Bisogna però seguire determinati passaggi per ottenere il massimo da un solo messaggio e-mail e organizzare un buon contenuto che permetta al cliente di interagire e all’algoritmo dei client di e-mail di non convertire in spam l’e-mail.

Creazione della mailing list

Per creare una buona mailing list occorre sicuramente creare dei contatti, ossia reperire gli indirizzi e-mail ai quali vogliamo fare arrivare il nostro messaggio. Come detto in precedenza, non tutti i clienti sono uguali quindi, una volta avuti tutti gli indirizzi è bene individuare la giusta tipologia di persona per inviare il giusto messaggio, ed entrare nell’ottica che si dovranno creare messaggi diversi per diversi tipi di pubblico.

Ma come fare per reperire gli indirizzi e-mail ai quali inviare i nostri messaggi di e-mail marketing? Ci sono diversi modi per aumentare la lista dei nostri indirizzi e-mail. Il primo di questi può essere la compilazione del form sul nostro sito; nel più classico dei casi il cliente stesso, in cerca di informazioni all’interno della nostra pagina, compila il modulo dove lascia l’indirizzo per essere ricontattato.

Un altro metodo molto efficace è la promessa di un omaggio in cambio del proprio indirizzo e-mail. Sempre più professionisti lasciano in omaggio un ebook o un codice sconto per un acquisto.

Il contenuto dell'e-mail marketing

Contenuto dell’e-mail

Questo è sicuramente l’aspetto fondamentale di una buona campagna: l’ e-mail content marketing. La prima regola che occorre seguire è quella di arrivare diritti al punto: i clienti non hanno tempo di leggere e-mail lunghe che non portano a niente. In quei casi è prevista un’altra procedura di nome funnel, ma per quello che riguarda il testo dell’e-mail bisogna chiarire da subito cosa si vuole ottenere.

Non dimentichiamo, però, che lo scopo dell’e-mail è quello di fare interagire il cliente. Questo avviene attraverso un meccanismo chiamato Call to Action, che prevede un modo d’interazione da parte del lettore (link, pulsante, invito). Il lettore deve avere da subito la percezione che non dovrà restare passivo ma se a lui è arrivato quel messaggio è perché gli si richiede un’azione che vuole compiere.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

In conclusione, abbiamo visto che l’e-mail marketing è un ottimo sistema per generare nuovi potenziali clienti in poco tempo e senza un grande esborso economico. Ecco perché è uno degli strumenti di marketing più utilizzato da molti anni. La sua comunicazione mirata permette di individuare il giusto cliente perché è proprio lui che ha lasciato l’e-mail per richiedere l’informazione. L’azienda, quindi, non solo darà questa informazione ma dovrà anche essere abile nel risolvere il problema, proponendo una soluzione che preveda l’interazione da parte del lettore e la sua fidelizzazione. Questi sono solo spunti naturalmente, noi di Drinking Media abbiamo tanti assi nella manica per darti molti altri consigli, contattaci!