L'evoluzione dal marketing tradizionale al marketing digitale

L'evoluzione dal marketing tradizionale al marketing digitale​

Table of Contents

Dal marketing tradizionale al marketing digitale

In un mondo in cui oltre 170 milioni di persone usano regolarmente i social media, ci si aspetta che ogni professionista e ogni agenzia SEO conosca almeno i principi fondamentali del Digital Marketing

In termini semplici, il marketing digitale è la promozione di prodotti e servizi attraverso internet o qualsiasi forma di media elettronici. Detto in maniera più accurata, il Digital Marketing è l’uso di canali digitali per promuovere o commercializzare prodotti e servizi a consumatori e imprese.

Vantaggi del marketing digitale

Le persone usufruiscono dei contenuti digitali quotidianamente. Molto presto, le piattaforme di marketing tradizionali scompariranno e il mercato digitale prenderà completamente il sopravvento. Ci sono una serie di vantaggi nel marketing digitale. A differenza del marketing tradizionale, uno dei più importanti è che il marketing digitale è più accessibile.

Si può raggiungere un pubblico più vasto in un periodo di tempo più breve. I progressi tecnologici hanno reso più accessibile l’acquisto di dispositivi che consentono di connettersi ad Internet. Le persone hanno imparato ad utilizzare tablet, telefoni e computer, che sono le aree in cui i professionisti del marketer digitale hanno guadagnato più terreno.

Evoluzione del marketing digitale

Il termine Digital Marketing venne usato per la prima volta negli anni 90. L’era digitale è decollata con l’avvento di Internet e lo sviluppo della piattaforma Web 1.0. La piattaforma Web 1.0 permetteva agli utenti di trovare le informazioni che desideravano, ma non permetteva loro di condividere queste informazioni sul web. Fino ad allora, i marketer di tutto il mondo non erano ancora sicuri dell’efficacia delle piattaforme digitali. Non erano sicuri che le loro strategie avrebbero funzionato, dato che internet non aveva ancora ottenuto una grande diffusione.

Nel 1993, il primo banner cliccabile entrò in scena, dopo di che l’azienda HotWired acquistò alcuni banner pubblicitari per una sua campagna pubblicitaria. Questo segnò l’inizio della transizione all’era digitale del marketing. A causa di questo cambiamento graduale, l’anno 1994 ha visto nuove tecnologie entrare nel mercato digitale. Lo stesso anno fu lanciato il colosso Yahoo.

Evoluzione del marketing digitale​

Conosciuto anche come “Jerry’s Guide to the World Wide Web” dal nome del suo fondatore Jerry Yang, Yahoo ha ricevuto quasi 1 milione di visite entro il primo anno. Questo ha portato grandi cambiamenti nell’era del marketing digitale, le aziende hanno iniziato ad ottimizzare il posizionamento sito web per ottenere un posizionamento più alto all’interno dei motori di ricerca. Nel 1996 sono stati lanciati anche un paio di altri motori di ricerca e strumenti come HotBot, LookSmart e Alexa.

Il 1998 è stato un anno importante soprattutto per la nascita di Google. Microsoft lanciò il motore di ricerca MSN e Yahoo portò sul mercato Yahoo web search. Due anni dopo, il fenomeno internet scoppiò e tutti i motori di ricerca più piccoli furono lasciati indietro o spazzati via lasciando più spazio ai giganti del settore. Il mondo del marketing digitale ha visto la sua prima impennata nel 2006, quando il traffico dei motori di ricerca è stato segnalato per essere cresciuto a circa 6,4 miliardi in un solo mese. Non volendo rimanere indietro, Microsoft ha messo MSN in secondo piano e ha lanciato Live Search per competere con Google e Yahoo.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Marketing Digitale

Poi è arrivato il Web 2.0, e le persone sono diventate dei partecipanti attivi piuttosto che rimanere degli utenti passivi. Il Web 2.0 permise agli utenti di interagire con altri utenti e aziende. Come risultato, i volumi del flusso di informazioni, compresi i canali utilizzati dai marketer digitali, aumentarono in modo esponenziale, e nel 2004, la pubblicità e il marketing su internet negli Stati Uniti portarono circa 2,9 miliardi di dollari.

Presto cominciarono ad emergere i siti di social networking e di conseguenza nacque il social marketing. MySpace è stato il primo sito di social network ad emergere, presto seguito da Facebook. Molte aziende si resero conto che tutti questi nuovi siti che stavano spuntando stavano anche aprendo le porte per delle nuove opportunità, con nuovi modi di commercializzare i loro prodotti e marchi. 

Questo ha aperto nuove strade per il business e ha segnato l’inizio di un nuovo capitolo per le aziende; non a caso, oggi quasi tutte sono arrivate a creare sito ecommerce . Con nuove risorse, e Nathan che l’esigenza di avere nuovi approcci per promuovere i propri marchi e capitalizzare le piattaforme di social networking.

I cookies

Il cookie ha rappresentato un’altra importante pietra miliare nel settore del marketing digitale. Gli inserzionisti avevano iniziato a cercare altri modi per guadagnare con la nascente tecnologia. Una di queste tecniche era quella di tracciare le abitudini comuni di navigazione e i modelli di utilizzo degli utenti abituali di Internet, in modo da adattare le promozioni e il materiale di marketing ai loro gusti. Il primo cookie fu progettato per registrare le abitudini degli utenti. L’uso del cookie è cambiato nel corso degli anni, e i cookie oggi sono codificati per offrire ai commercianti una varietà di modi per raccogliere dati letterali degli utenti.

Il cookie : un'altra importante pietra miliare

I prodotti commercializzati digitalmente sono ora disponibili per i clienti, in ogni momento. Le statistiche raccolte hanno mostrano che postare sui social media è la prima attività online negli Stati Uniti. L’americano medio spende 37 minuti al giorno sui social media. Il 99% dei marketer digitali usa Facebook per fare marketing, il 97% usa Twitter, il 69% usa Pinterest e il 59% Instagram. Il 70% dei marketer B2C ha acquisito nuovi clienti attraverso Facebook. Il 67% degli utenti di Twitter sono molto più propensi a comprare da marche che seguono su Twitter. L’83,8% dei marchi di lusso hanno una presenza su Pinterest. I tre principali siti di social networking utilizzati dai marketer sono LinkedIn, Twitter e Facebook.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Il mercato digitale è in un costante stato di cambiamento. Un professionista di analisi SEO o una agenzia di  marketing deve trovare il modo di stare al passo con questo cambiamento. Deve essere in grado di tenere d’occhio le tendenze emergenti e lo sviluppo di nuovi e più intelligenti algoritmi dei motori di ricerca. Dopo tutto, nessuno può permettersi di rimanere indietro in questa frenetica corsa.

Google ha cominciato ad espandersi, introducendo prodotti come AdWords e AdSense. Con il tempo, Google ha capito il valore di analizzare i contenuti che ricevevano e poi indirizzare gli annunci in base agli interessi degli utenti, e così che è Google è diventato un colosso nell’era del marketing digitale.