Google Ads e l’importanza della scelta delle keywords

La scelta delle keywords

Table of Contents

Google Ads e scelta delle keywords

Quando si decide di investire nel web marketing e nelle campagne pubblicitarie, non si può fare a meno di utilizzare Google Ads. Sia che si possegga un sito web, che un e-commerce multilingua, è importante investire in questo tipo di advertising per aumentare le visite al sito web e le conversioni (le vendite) all’e-shop. 

Ma esattamente, Google Ads cos’è? Si tratta di un software lanciato il 23 ottobre del 2000 e sviluppato da Google che consente l’inserimento di spazi pubblicitari nelle pagine stesse di Google.

I risultati a pagamento vengono mostrati, fino a un massimo di quattro, aal di sopra dei risultati non a pagamento. Gli annunci proposti agli utenti generalmente sono pertinenti ai loro interessi e ai loro scopi e sono regolamentati tramite le keywords. Infatti, anche le campagne di Google Ads, come tutte le campagne di marketing, funzionano grazie a un’attenta selezione di parole chiave.

 Si stima che più di 4 milioni e mezzo di utenti abbiano accesso a internet ogni anno e che una campagna di advertising con Google ben strutturata possa raggiungere il 90% dei navigatori in rete. È proprio grazie a Google Ads che il gruppo Google riceve il maggior numero di introiti. Per gestire al meglio e proprie campagne, evitando di fare errori dovuti all’inesperienza, risulta molto utile affidarsi a una digital agency, ossia un’agenzia di esperti del settore. In questo modo si potrà contare su un team di professionisti preparati ed aggiornati in materia.

Keywords di Google ads: cosa sono e perché sono importanti

Secondo la guida di Google ads le keywords, che in italiano significa “parole chiave”, sono delle parole, o delle frasi, che servono a descrivere il proprio prodotto o servizio. In questo modo, sarà permesso al sistema di stabilire quando e dove pubblicare il proprio annuncio. Le parole chiave di Google Ads sono fondamentali per la buona riuscita di una campagna di marketing pubblicitario. Infatti, le keywords scelte servono per mostrare agli utenti i propri annunci. La giusta scelta di parole chiave più adatte e pertinenti, farà sì che l’annuncio raggiunga solamente gli utenti veramente interessati e in target con la propria campagna.

Quando un utente fa una ricerca su Google utilizzando determinati termini, è possibile che questi siano in linea con le parole chiave stabilite nel programma di advertising impostato. Scegliere le giuste parole chiave (quelle più specifiche e non scontate) permette di ottenere il massimo rendimento e di evitare di pagare un prezzo troppo alto. Al contrario, delle parole chiave scadenti potrebbero compromettere la riuscita di tutta la campagna pubblicitaria. Il funzionamento alla base delle campagne pubblicitarie di Google Ads è il PPC (pay per click) in cui a ogni click sull’annuncio viene pagato un prezzo (che può andare da pochi centesimi a decine di centesimi). C’è anche la possibilità di creare campagne a CPM (cost per mille), in cui il prezzo è stabilito per ogni mille visualizzazioni.

Per fare un esempio pratico del funzionamento delle parole chiave, se si vendono “vestiti donna”, questa keyword può essere aggiunta alla propria campagna. Chi cercherà “acquistare vestiti donna”, potrà incappare nella vostra campagna, entrare nel vostro e-shop/sito web e acquistare. Aumentando così le vostre vendite.

Come le parole chiave corrispondono alle ricerche di Google Ads

Come le parole chiave corrispondono alle ricerche di Google Ads

 

Dopo aver capito cosa sono le keywords di Google Ads, bisogna anche comprendere i tipi di corrispondenza delle parole chiave. Mediante i tipi di corrispondenza, l’algoritmo di Google riesce a capire in che grado la keyword corrisponde ai termini utilizzati per la ricerca dall’utente.

Esistono tre tipi di corrispondenza delle parole chiave: la corrispondenza generica (un tipo di corrispondenza approssimativa), la corrispondenza a frase (un tipo di corrispondenza moderata) e la corrispondenza esatta (o corrispondenza stretta).

Nella corrispondenza generica, basta inserire solamente la parola chiave, senza preoccuparsi troppo di inserire una lista di elenchi di parole chiave o di specificare un altro tipo di corrispondenza. In questo modo si va più “ad ampio raggio” e si ha la possibilità di attirare il maggior numero di utenti. Basandosi sulle attività di ricerca recenti dell’utente, sui contenuti della pagina di destinazione e su altre parole chiave, vengono forniti gli annunci più pertinenti.

Nella corrispondenza a frase la parola chiave viene inserite tra virgolette (come l’esempio di prima “vestiti donna”). In questo modo si avrà una scrematura dei risultati proposti rispetto alla corrispondenza generica, ma si proporranno più risultati rispetto alla corrispondenza esatta. Con la corrispondenza a frase viene tenuto in considerazione anche il significato della parola chiave scelta.

Nella corrispondenza esatta si utilizzano le parentesi quadre (come ad esempio [vestiti donna]) e i risultati proposti sono particolarmente specifici. In questo modo si raggiunge il target prefissato, ma si hanno anche meno risultati proposti.

Si possono anche stabilire delle parole chiave escluse, in modo tale che la propria campagna non compaia a chi cerca determinati termini. Per esempio, tra i vestiti donna, si possono escludere i “pantaloni di velluto”.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Come creare un elenco di parole chiave per Google Ads

Come già anticipato, scegliere le giuste parole chiave permette agli utenti giusti di trovare la propria campagna pubblicitaria e, di conseguenza, cliccarci su. Per creare un elenco di parole chiave di Google Ads, per prima cosa bisogna immedesimarsi nel cliente. In questo modo, si potranno prendere in considerazione tutti i possibili termini che un utente potrebbe cercare in rete. Per esempio, sempre restando sul tema “vestiti donna” ci si potrebbe concentrare sui “vestiti da donna per cerimonia” o “vestiti da donna eleganti”, ecc.

In secondo luogo, è importante utilizzare delle parole chiave specifiche per riuscire a raggiungere utenti specifici. Bisogna scegliere delle parole chiave che siano una via di mezzo. Delle parole chiave troppo specifiche potrebbero escludere degli utenti, ma delle parole chiave specifiche giuste, possono raggiungere il target designato. Anche utilizzare parole chiave più generiche può risultare piuttosto utile, perché permette di ampliare il bacino di utenti possibilmente raggiungibili. Attenzione, però, anche in questo caso a non essere troppo generici. Delle parole chiave troppo generiche possono non raggiungere i giusti utenti. Infine, è possibile raggruppare le parole chiave simili in gruppi di annunci. In questo modo si potranno proporre modelli di ricerca differenti e raggiungere solamente gli utenti veramente interessati.

Tool keywords Google Ads

Tool keywords Google Ads: strumento di pianificazione delle parole chiave

Quando si impostano una serie di parole chiave per la propria campagna di advertising, si deve anche stabilire il proprio budget. A ogni parola chiave corrisponde un determinato prezzo e questo permetterà di entrare in concorrenza con le altre campagne per il posizionamento dei propri annunci pubblicitari. Per aiutarsi con le keywords, esiste lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Ads.

Nella schermata di accesso è possibile vedere quattro opzioni. La prima è la ricerca di nuove parole chiave, che permette di trovare altre keywords sulla base di una frase o di una categoria. La seconda è la creazione di elenchi di parole chiave, che permette di creare nuove combinazioni di parole. La terza è la visualizzazione dei dati e delle tendenze del volume di ricerca, che quindi mostra tutti gli aspetti statistici. La quarta è la visualizzazione delle previsioni di rendimento dei costi e dei clic, che permette di comprendere il rendimento di una serie di parole chiave. Il tutto basandosi sul proprio budget e sull’offerta selezionata. I risultati proposti da queste opzioni potranno essere poi filtrati secondo determinati parametri.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next