I futuri trend dell'ecommerce, quali sono le previsioni nel 2022?

I futuri trend dell'ecommerce

Table of Contents

I futuri trend dell'ecommerce

Durante l’epoca pandemica il rapporto con gli acquisti online è cambiato, così come è aumentato il volume di questo tipo di mercato in costante crescita.

Gli e-commerce multilingua egli anni sono cresciuti in maniera costante: i primi anni con un poco di lentezza che è andata via via accelerando. Nel primo lockdown c’è stato il vero e proprio boom.

Vediamo qui di seguito di indovinare quali saranno i trend nel 2022, ma prima di tutto valutiamo lo stato delle cose nel momento attuale al fine di prepararci ad una previsione più attendibile.

Le tendenze dell’e-commerce

Per spiegare la potenza della marcia gloriosa dell’e-commerce in questo periodo, possiamo dire che il 2021 rispetto al 2020 ha portato ad un +19%. Un incremento spaventoso.

La percentuale di utenti che hanno effettuato un acquisto online nel 2021 è arrivata al 59%, rispetto al 49% del 2019 e al 54% del 2020. E’ evidente che non si tratta dunque di una moda passeggera, ma di una vera e propria tendenza che va a consolidarsi.

Per questa ragione è importante andare a scandagliare la materia in profondità al fine di capire le preferenze dei consumatori e ad indovinare le dinamiche future.

A tal fine proponiamo qui di seguito alcuni aspetti che si stanno facendo largo negli ultimi periodi grazie allo sviluppo delle nuove tecnologie.

Le tendenze dell’e-commerce​

Shopping omnicanale

Oramai la pandemia ha fatto i suoi danni: le persone preferiscono seguire e partecipare ad eventi online quasi più di quelli in presenza.

Anche molte aziende hanno mantenuto e potenziato il lavoro agile ed i dipendenti, che si sono abituati allo smart working, adesso chiedono soltanto questo tipo di impiego.

Nel frattempo che questi sconvolgimenti sociali si rendono evidenti, la tecnologia continua ad avanzare e a rendersi sempre più accessibile. L’utilizzo di software e app è oramai estremamente intuitivo e non prevede grandi conoscenze informatiche.

Dal punto di vista dell’e-commerce, ad esempio, è evidente che l’introduzione delle chatbot ha rivoluzionato e semplificato in maniera determinante il lavoro del gestore.

Lo studio dell’acquisto, attraverso diversi step e diversi dispositivi, è molto utile per andare a capire le tendenze. Un prodotto o servizio online può ricevere recensioni online o offline e queste possono essere il motore che spinge all’acquisto un nuovo cliente.

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

E’ importante considerare che la maggior parte di queste azioni si svolgono tramite dispositivi mobili. Eccoci arrivati dunque all’omnicanalità ovvero alla potenzialità di andare ad intercettare il consumatore sia in un luogo fisico che online.

Ecco anche spiegata la tendenza a fare acquisti online per poter poi ricevere il prodotto in un punto di ritiro. Questo principio è alla base dei servizi che vengono offerti sempre in quantità maggiore con consegne in 24 ore.

La multiconnessione, l’unione tra mondo online e offline, la personalizzazione dell’esperienza di acquisto, sono tutti fattori che stanno cambiando totalmente l’e-commerce.

Uno dei trend per il 2022 è dunque una maggiore ibridazione tra il mondo fisico e l’online, in ottemperanza a quello che sta accadendo al nostro stile di vita e alle nuove esigenze dei clienti.

La vita online è oramai un’estensione del mondo fisico e non più un’alternativa. I colossi digitali stanno marciando a grandi passi verso questi obiettivi (addirittura si moltiplicano i servizi che eseguono consegne entro 30 minuti), e probabilmente questi saranno gli standard futuri.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Shopping mobile e ricerca vocale

Sono già diversi anni che si sente parlare sempre più di questo trend per l’e-commerce, ma questa volta sembra che si è messo in moto niente popò di meno che il Re: Google.

Il motore di ricerca più famoso ed utilizzato del mondo ha infatti iniziato a dare priorità all’indicizzazione mobile come ad uno dei fattori più importante per il ranking.

Quando Google fa di queste mosse, il mercato segue. L’esperienza di navigazione oramai è diventata molto incentrata sul mobile e le previsioni per il futuro vanno tutte in quella direzione.

Molto interessante da questo punto di vista anche la possibilità di investire sulla ottimizzazione SEO locale che si rivela un ottimo investimento se il mercato si continua a spostare sugli acquisti tramite mobile.

A tutto questo si aggiunge ovviamente anche lo sviluppo della ricerca vocale: è del tutto evidente che sviluppandosi il mobile si stia di pari passo affinando anche questo tipo di tecnologia.

La ricerca vocale è senza dubbio la più comoda e preferita da chi utilizza quotidianamente lo smartphone in auto, ad esempio, e sta diventando sempre più importante uno sviluppo in tal senso.

I dispositivi smart stanno invadendo il nostro mondo in ogni dove: con la domotica anche la nostra stessa casa sta entrando in connessione, per cui l’attivazione vocale sarà senza dubbio uno dei prossimi trend in questo ambito.

Il Social E-Commerce

Social commerce

I social network sono entrati nella nostra vita pochi anni fa e hanno oramai raggiunto un livello di diffusione assolutamente incredibile, con una particolare vetta di crescita segnalata nel lockdown.

La nostra socialità è rimasta in piedi grazie a questi strumenti durante le restrizioni forzate, e le persone hanno preso confidenza con le live e con gli acquisti tramite social.

E’ infatti possibile ad oggi fare acquisti direttamente attraverso le vetrine dei negozi disponibili sui social (il social marketing), una tendenza che unisce così la socialità allo shopping.

Pagamenti rateali

Come abbiamo già più volte scritto in questo articolo, nel 2020 abbiamo assistito ad un vero boom nella creazione di e-commerce. Una conseguenza immediata è stata quella di un’impennata nell’uso dei pagamenti tramite strumenti digitali.

Ovviamente a questa tendenza si è aggiunta la richiesta di sistemi di rateizzazione con formule di “Buy now Pay Later”, ovvero “compra ora, paga dopo”.

Non bisogna confondere questo tipo di sistema con il pagamento a rate tradizionale perché non implica il pagamento di interessi sul totale d’acquisto.

Questo tipo di soluzione di pagamento di cui una delle più note è senz’altro Scalapay, spinge molto agli acquisti in considerazione della comodità di pagare mensilmente.

Senza dubbio questo trend è da tenere sott’occhio perché è destinato a crescere rapidamente: chi offre un sistema per rateizzare i pagamenti vedrà presto degli importanti frutti.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Intelligenza artificiale e realtà aumentata

Le innovazioni tecnologiche sono tutto in questo particolare ambito: il mercato elettronico degli shop online è sempre avido di nuove implementazioni tecnologiche.

La realtà aumentata è un fattore che va a ridurre uno dei limiti principali, se non il maggiore in assoluto, dello shopping online: non avere la possibilità di toccare con mano il prodotto che si va ad acquistare.

Grazie a questa nuova tecnologia infatti sarà possibile ridurre il divario tra il mondo online e quello offline, permettendoci di valutare con attenzione ingombri e resa di determinati prodotti negli ambienti in cui viviamo.

Ikea ha già integrato un sistema che permette di visualizzare grazie alla realtà aumentata come alcuni elementi di arredo figurerebbero nella propria casa.

Stessa cosa nel settore beuty: Sephora ha promosso la sua app Virtual Artist che grazie all’utilizzo del riconoscimento facciale offre l’opportunità di testare come risulterà un determinato colore, di rossetto ad esempio, sul viso dell’interessata.

Considerazioni finali

Come abbiamo potuto vedere le tendenze nell’e-commerce per il 2022 sono legate a doppio filo allo sviluppo tecnologico e alle nuove abitudini d’acquisto.

I clienti sono sempre più esigenti e chiedono servizi semplici, dinamici, tecnologici e veloci: l’asticella si alza di continuo ed è necessario rimanere sempre aggiornati con la propria strategia online.