Personal branding su Linkedin

Personal Branding con Linkedin

Table of Contents

Personal branding su Linkedin, come farlo al meglio

Ogni realtà imprenditoriale, nella propria vita devi prima o poi fare i conti con i social media network. Tale è l’importanza che hanno assunto queste piattaforme, che molte nuove aziende o professionisti nascono direttamente su di esse. Magari riunendo persone e professionalità, oppure fornendo una sorta di campo di prova per migliorarsi.

Insomma i social sono indispensabili per chi vuole guadagnare, che piaccia o meno. Ce ne sono tanti in circolazione, ma se volessimo rimanere nell’ambito professionale, allora è uno quello principale che viene appunto definito come “il social dei professionisti”: stiamo ovviamente parlando di Linkedin.

In questo breve ma esauriente articolo vedremo insieme come utilizzare Linkedin, in particolare nell’ottica del personal branding, una definizione inglese molto “moderna” ma che in realtà come vedremo più avanti è un concetto davvero molto semplice.

Se dunque sei interessato a capire come fare personal branding su Linkedin, questo è decisamente l’articolo che fa per te.

Cos’è Linkedin

LinkedIn è senza ombra di dubbio uno dei social network più popolari al mondo per il social marketing, con quasi 15 milioni di iscritti solamente in Italia e ben 600 milioni di iscritti nel mondo. Già questo ci dà l’idea del potenziale di pubblico. È una piattaforma professionale, come accennavamo, di proprietà di Microsoft, il cui scopo è di creare una rete di collegamenti tra professionisti, aziende e perché no anche privati alla ricerca di un lavoro.

Nel corso degli anni ha subito un’enorme evoluzione, dai social media per la ricerca del lavoro a un vero e proprio mercato virtuale in un ambiente B2B, dove i professionisti possono connettersi tra loro per scopi commerciali.

Cos’è Linkedin​

In altre parole oggi Linkedin è molto simile a una versione lavorativa di Facebook. Nel vostro profilo infatti potrete andare a inserire tutto il vostro curriculum, dettaglio per dettaglio, fornendo competenze, esperienze e molto altro. Compilare il proprio profilo con cura è una delle parti più importanti nell’ottimizzazione della propria pagina.

Su Linkedin inoltre si possono creare pagine per aziende o professionisti che funzionano un po’ come le pagine di Facebook, dove andrete dunque a condividere esperienze, post e informazioni sul vostro lavoro per farlo conoscere al mondo intero.

Linkedin può dunque essere un potente strumento per il nostro lavoro se utilizzato correttamente. Insieme lo vedremo a breve.

Condividi questo articolo: 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Cos’è il personal branding

Prima di procedere nel capire come utilizzare Linkedin per fare personal branding, ci sembra opportuno chiarire cosa sia esattamente il personal branding e cosa si intende con questa definizione.

Personal branding non ha un’effettiva traduzione in italiano, ma si può riassumere con tutto quell’insieme di attività che sono utili a curare la nostra presenza online, come se fossimo un vero e proprio brand o marchio. Questo ovviamente vale soprattutto per i professionisti, ma non preclude la possibilità che anche le persone comuni, che magari aspirano a creare un profilo più appetibile, optino per strategie di personal branding per migliorare le proprie pagine.

Il personal branding serve dunque a migliorare la nostra immagine, a restituire a chi ci legge una realtà appetibile e interessante. Queste strategie si possono adottare ovviamente su ogni social e ognuno di noi le applica spesso inconsapevolmente.

Ad esempio quando ci facciamo tante foto e andiamo a scegliere solo quella migliore, dove sembriamo più belli, più in forma, più felici e spensierati, già quello è un piccolo tassello di una più ampia strategia di personal branding.

Instagram è ad esempio il trionfo del personal branding, con ragazzi e ragazze che creano su stessi delle vere e proprie aziende, spesso con fatturati da capogiro, solo vendendo una versione di sé stessi al pubblico che li segue.

Oggi però siamo qui per occuparci di Linkedin, dunque vediamo insieme come fare personal branding su LinkedIn.

Come fare personal branding su Linkedin

Come fare personal branding su Linkedin

Abbiamo dunque visto cosa sia Linkedin e cosa invece il personal branding, una pratica più diffusa di quanto possiamo immaginare. Ora vediamo insieme come unire le due componenti in un’unica strategia comunicativa e di successo.

Come per ogni strategia che si rispetti anche questa si divide in step più o meno importanti, che vi condurranno al successo se applicati correttamente e magari coadiuvati dall’aiuto di un esperto. Quando si parla di social media network, in questo ambito esistono numerosi professionisti a cui affidarsi e che sono indispensabili se voi non conoscete come muovervi.

Spesso il fai da te sui social porta a tanti problemi e danni che è meglio evitare affidandosi a realtà professionali e affidabili nel tempo.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Ottimizzazione SEO

Ebbene sì, anche in questo ambito ritorna l’ottimizzazione e il posizionamento SEO. Ne avrete sicuramente parlare nell’ottica di Google e dei vostri siti, ma se non avete mai sentito parlare, non preoccupatevi proveremo a spiegarlo brevemente.

Per ottimizzazione SEO si intende tutta una serie di attività volte a favorire la visibilità online di un tuo sito o profilo social. Per farlo bisogna scegliere delle keyword, o parole chiave, per cui vogliamo che il nostro profilo appaia nelle ricerche. Ad esempio se siamo uno sviluppatore freelance, le nostre keyword devono essere attinenti a questo lavoro e poi andranno posizionate con cura in ogni contenuto che mettiamo su Linkedin.

Cura del profilo

I dati di Linkedin mostrano che oltre il 50% dei profili non è completo, questo non solo restituisce al nostro potenziale cliente o datore di lavoro un senso di incompletezza, ma comporta anche delle penalizzazioni da parte della piattaforma che giustamente tende a premiare profili completi di ogni dettaglio e competenza.

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Foto profilo

Nel personal branding l’importante è apparire sempre e comunque al meglio delle proprie possibilità, dunque anche l’immagine profilo fa la sua parte. Evitate foto sgranate, sbiadite, vecchie e in genere di bassa qualità, optate invece per foto nitide, di buona qualità e che abbiano a che fare con il vostro progetto.

Niente foto dunque in spiaggia, a meno che non siate un bagnino, ma sì alle foto in ufficio, in cantiere o comunque che abbiano a che fare con voi e il vostro brand.

Foto di sfondo

Molto simile alla foto di copertina su Facebook, anche per questa valgono tutte le indicazioni date per la foto profilo.

Bisogna sempre ricordare che vi state vendendo e come un prodotto dovete curare voi stessi.