Perché puntare sul social media marketing nel 2022

Perché puntare sul social media marketing nel 2022

Table of Contents

Social media marketing nel 2022

Ormai ogni avvenimento della vita che voglia incontrare il grande pubblico non può fare a meno dei social. Dagli annunci legati alla vita di cantanti, attori e sportivi, fino alle campagne politiche e alle news giornalistiche, ormai tutto passa attraverso la lente dei social network. 

Al giorno d’oggi, persino la guerra è diventata “social”. Gli esempi sarebbero decine, ma in questo articolo ci chiederemo se questo trend è destinato a durare ancora a lungo e, soprattutto, sul perché le imprese dovrebbero puntare sul social media marketing anche nel 2022.

Coinvolgimento del pubblico

Tutti abbiamo uno smartphone, quasi sempre in mano, e digitiamo messaggi sulla tastiera virtuale continuamente. Tutti guardiamo video e ci aspettiamo di conoscere non più e non solo attraverso la parola scritta, ma anche dall’interazione tra audio e video. Non c’è marketing digitale, dunque, che possa essere lontano dal Social Media Marketing: le due strategie sono combinate e le imprese di tutto il mondo continuano ad usare i social media come mezzo per fare marketing, in modo da fare arrivare i loro prodotti a più persone possibili, tramite un preciso messaggio.

Non si vende più solo un prodotto, ma un valore insieme ad un prodotto, ed andare contro i trend significa mettere a repentaglio le proprie vendite. Il pubblico vuole farsi coinvolgere con contenuti interessanti e sentirsi una sintonia col prodotto e col marchio, grazie a un concept veicolato da un volto, da una voce, che si considerano come amici.

La strategia interattiva

Strategia interattiva

Un annuncio non deve essere solo un annuncio, ma un invito al pubblico a interagire, coinvolgendolo per promuovere il proprio marchio o prodotto e spingere quindi sulle vendite. Quando fai un annuncio sui social media, infatti, grazie alle diverse forme che può prendere sulle varie piattaforme, dovrai essere molto più impattante che limitarti a commercializzare il prodotto presentandolo direttamente alle persone.

In sintesi, il Social media marketing cerca di trasformare il tuo messaggio in un messaggio interattivo. Prendiamo un sito di prodotti di cucina. La vecchia presentazione stile televendita va bene per i nostalgici di chef Tony, ma non può essere la strategia comunicativa generale, a meno che non diventi la scusa per stimolare i ricordi del pubblico che ti vede – quindi raccontando una storia che coinvolge, emoziona e chiede un’interazione, come commentare la storia e aggiungere ricordi propri. In sostanza, il pubblico non deve vedere un’impresa che presenta un prodotto che vuole vendere, ma un contenuto interessante veicolato insieme al prodotto che, se vuole, può acquistare.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

Piattaforme diverse

Il Social marketing ti permette di metterti in gioco su una varietà di piattaforme diverse: il tuo business ha la possibilità di raccontare la sua storia al maggior numero di persone possibili. Non tutti frequentano gli stessi Social, ma sopratutto non tutti i Social sono in grado di influenzare allo stesso modo. Ciò dipende dal fatto che anche le piattaforme hanno pubblici diversi e di età diverse. Inoltre, anche se si trattasse delle stesse persone, c’è sempre un Social di riferimento in grado di influenzare più di un altro.

 

Ovviamente la strategia deve essere di lavorare su più piattaforme, presentando il contenuto adattato ai vari Social e soprattutto ai pubblici di riferimento. L’obiettivo è che più persone si identifichino con la storia che vuoi raccontare: quando si tratta di marketing, far uscire il messaggi che permetta alle persone di trovarlo vicino a loro significa poi trasformare questa vicinanza in propensione all’acquisito ed in acquisto.

 

Se piace il messaggio, si supporta l’impresa acquistando il prodotto. Se poi ciò passa attraverso la mediazione di un influencer, o creando una community di riferimento, questo lo potrà stabilire solo la strategia di Social media marketing che solo dei professionisti del settore, come una web agency referenziata, sono in grado di creare sulla base delle analisi web e della conoscenza del prodotto e del cliente, attuale e potenziale.

Comunicare direttamente con i clienti

Nel Social Media Marketing è importante sapere che la comunicazione non può essere pensata senza un ritorno. Coinvolgere significa creare una comunità (community) intorno al tuo marchio: i clienti si devono sentire come una parte attiva del tuo business, invece di essere dei semplici compratori. Così fanno ormai tante diverse organizzazioni.

 

Internet può diventare una fonte primaria di reddito e di servizi, ma questo può avvenire solo se si accetta una interazione coi clienti, attuali e potenziali, un ritorno da parte loro. Attraverso uno schermo è spesso difficile trasmettere i propri valori in modo coinvolgente. Tuttavia, quando usi i Social media come mezzo per fare web marketing, stai anche dando ai tuoi clienti la possibilità di risponderti e di conseguenza avrai un feed back molto più accurato, in modo da calibrare il messaggio e capire i punti di forza e i punti di debolezza della tua comunicazione.

E-commerce vantaggi e svantaggi della vendita online

Generare contenuti unici

Una regola ferrea dei Social media è quella di generare contenuti originali, per mantenere il tuo pubblico impegnato. Certamente i Social sono molto meno formali, perciò potrai adottare un linguaggio più semplice e colloquiale. E’ un’altra grande occasione per rendere familiare al pubblico  il tuo marchio, cercando di presentarti ai potenziali clienti con contenuti coinvolgenti, pubblicando foto e video, testimonianze dei clienti, ma soprattutto chiedendo interazione.

 

Devi essere aperto alle opinioni dei clienti, non solo sul tuo prodotto, ma su temi che potrebbero essere di loro interesse, anche se non solo strettamente legati al tuo business. Tutto questo aiuterà il tuo marchio perché darai al tuo pubblico qualcosa che non è in grado di ottenere altrove: ad esempio, se produci pentole, non potrai esimerti dal coinvolgere il pubblico su ricette, ricordi legati al cibo, esperienze varie.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Quali saranno i contenuti top nel 2022

Ma nel 2022 che cosa cercheranno di fare le imprese che si affidano al Social Media Marketing? Prendiamo per buone le previsioni di InfluencerMarketingHub: oltre l’80% dei contenuti Social continuerà anche il prossimo anno a essere veicolato attraverso i brevi video, che non superino i trenta secondi (ma anche meno). Il modello ancora una volta sarà TikTok, la piattaforma che ha raggiunto il miliardo di utenti attivi su base mensile, vantando tassi di coinvolgimento (engagement) molto più alti delle altre piattaforme.

Il 2022, tuttavia, potrebbe segnare anche il ritorno dei video long-form, cioè dei video di una certa durata: attenzione non stiamo parlando di minuti! Instagram ha allungato le stories fino a una durata massima di sessanta secondi. A garantire il successo dei contenuti, come sempre, è solo e soltanto la loro originalità: gli utenti così li devono percepire, anche se si sta trattando in maniera ironica il contenuto di qualcun altro.

 

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Prenderà sempre più piede il social commerce: diversi sondaggi segnalano come i consumatori siano disponibili a comprare direttamente dalle pagine e dagli account social dei brand di cui sono interessati. Tenendo presente che la navigazione è sempre più affidata al telefonino, significa che non vogliono interrompere la navigazione sulla App del Social che stanno utilizzando per andare da qualche altra parte ad acquistare.

 

Vendere sui social, dunque, è un’opzione preziosa soprattutto per le piccole imprese, le quali possono allargare, anche geograficamente, il proprio mercato di riferimento. Naturalmente la stanno provando anche le imprese più grandi, tanto che un altro trend sarà lo shopstreaming, altrimenti detto live shopping, cioè la possibilità di acquistare durante le dirette sui social.