WordPress 6 e novità CSS: tutto quello che c'è da sapere per rimanere aggiornati

WordPress 6 e novità CSS

Table of Contents

WordPress 6 e novità CSS

È appena arrivata e sta già facendo parlare di sé.

A cosa ci stiamo riferendo? Alla versione 6.0 di WordPress, naturalmente. Il nome della nuova versione è Arturo, in onore del musicista jazz Arturo O’ Farrill, elemento che rende subito l’idea di trovarsi di fronte a un prodotto nuovo e creativo.

Infatti, WordPress 6 è ricchissimo di novità e, in particolare, permetterà di sviluppare idee ancora più personali e creative. Numerosi non solo i miglioramenti, ma anche le correzioni dei bug che si portava dietro la precedente versione.

Le novità toccheranno da vicino sia la realizzazione dei siti ecommerce, dei siti web e dei blog realizzati con WordPress 6, sia gli sviluppatori e i creatori di template, i quali avranno a disposizione nuove, interessanti possibilità per esprimere la propria originalità.

Quali sono dunque queste grandi novità? E che cosa c’entrano i CSS? Scopriamolo insieme prima di correre ad aggiornare il nostro sito WordPress con la versione più recente.

WodPress 6.0 “Arturo”: i miglioramenti in breve

WordPress Arturo offrirà un’esperienza molto più ricca e completa rispetto al suo predecessore, questo grazie alla capacità e all’intenso lavoro dietro le quinte degli sviluppatori. Hanno vinto la sfida di riuscire a risolvere ben 500 bug e ad aggiungere 400 aggiornamenti.

La nuova piattaforma risulterà più facile da utilizzare, immediata e intuitiva grazie alla nuova interfaccia e all’editor rinnovato; anche la creazione dei template sarà molto più stimolante per merito della nuova possibilità che gli sviluppatori avranno di creare più stili da abbinare a un unico template.

A questo arricchimento di notevole importanza se ne aggiunge un altro che riguarda i font, croce e delizia di tutti gli amministratori di blog realizzati con WordPress. Fino a oggi, difatti, web designer, grafici e programmatori si dovevano accontentare dei quei relativamente “pochi” font che erano stati resi disponibili dagli sviluppatori.

Con la versione 6.0 invece diventa semplicissimo aggiungere un nuovo font sfruttando i CSS, così da poter creare loghi e grafiche personalizzate in modo completo.

Altri miglioramenti riguardano ad esempio la creazione di un Pattern Creator che facilita la creazione dei Block Pattern e la loro condivisione sulla Directory e il salvataggio dei template modificati per l’utilizzo in nuovi progetti.

Entriamo ora nel dettaglio e analizziamo tutte le novità e i miglioramenti offerti da WordPress 6 Arturo.

Una migliore esperienza di scrittura

1. Una migliore esperienza di scrittura e di creazione di contenuti

Il primo miglioramento introdotto riguarda alcune facilitazioni relative alla scrittura di nuovi post e alla creazione di contenuti. In particolare, WordPress 6 Arturo permette di copiare e incollare più blocchi contemporaneamente e di mantenere la formattazione quando un blocco, ad esempio un paragrafo, viene trasformato in un blocco di tipo differente, come un titolo o una nota.

È una di quelle opportunità che velocizzano tantissimo il lavoro: per chi passa ore della propria giornata professionale a gestire post, significa ottimizzare tempo o processo produttivo.

Tra le nuove funzioni di creazione dei contenuti troviamo anche la possibilità di personalizzare i pulsanti e di salvarli per un utilizzo immediato in altre pagine del sito. In questo modo ci sarà una uniformità in ogni pagina, più bella esteticamente e più efficiente per la navigazione dell’utente.

Condividi questo articolo : 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on pinterest

2. Più stili in un unico tema

La nuova versione di WordPress offre l’opportunità agli sviluppatori di aggiungere ai loro temi più stili. Questo comporta, di conseguenza, la possibilità per gli amministratori di personalizzare ancora di più ogni pagina del sito web multilingua o del blog scegliendo tra i vari stili disponibili per ogni blocco.

3. Aggiungere nuovi font

Vi siete mai trovati nella situazione di innamorarvi alla follia un template, ma di decidere di cambiarlo perché proprio non riuscite a trovare un font in grado di soddisfarvi? Bene, dopo che avrai aggiornato WordPress alla nuova versione, potrete aggiungere il font che più vi piace semplicemente effettuando una piccola modifica al file theme.json.

Se non avete dimestichezza con i codici, non vi preoccupate: la modifica da fare è davvero semplice e non richiede particolari competenze di programmazione o sviluppo. Accedendo al file suddetto, dovrete cercare la sezione identificata con “typography” e aggiungervi, sfruttando il codice CSS, il font di vostro interesse. Fatto questo, potrete caricare il file del font scelto nella cartella “fonts” e il gioco è fatto!

4. Aggiungere nuovi Pattern in modo più facile e veloce

Nati con la versione 5.5, i block pattern hanno reso molto più facile la creazione di contenuti personalizzati con WordPress. La versione 5.9 aveva dato vita a una directory nella quale inserire tutti i pattern disponibili, utilizzabili per la creazione dei siti.

Arturo fa un ulteriore passo in avanti e mette a disposizione degli sviluppatori di temi e non la Pattern Creator la quale permette di creare rapidamente nuovi pattern e di condividerli immediatamente nella Directory così da permettere anche agli altri utenti di utilizzarli per la creazione dei loro spazi virtuali.

La nuova versione rende inoltre molto più semplice trovare e inserire nelle pagine i pattern più utili e interessanti.

Per quanto riguarda gli sviluppatori di temi, potranno rendere più facile e veloce la ricerca di specifici block pattern a chi utilizzerà i loro template semplicemente aggiungendo del codice CSS nel file theme.json.

Aggiungere nuovi pattern

5. Scorciatoie da tastiera per l’aggiunta di nuovi blocchi

Tra le novità di maggiore interesse per i creatori di contenuti ne troviamo un’altra in grado di rendere il lavoro di chi aggiorna siti quotidianamente ancora più veloce: le scorciatoie da tastiera. Sfruttando le scorciatoie, sarà possibile visualizzare l’elenco dei blocchi e scegliere quello che si desidera inserire senza dover scorrere l’elenco avanti e indietro fino a quando non lo si è individuato.

Può sembrare un risparmio di pochi secondi, al massimo mezzo minuto; ma quando si compie la stessa operazione decine e decine di volte al giorno, i secondo di trasformano in periodi di tempo molto più grandi.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

6. Possibilità di bloccare rapidamente i blocchi, senza dover mettere mano al codice

Quando più persone lavorano a un progetto su WordPress, aggiungendo contenuti o effettuando delle modifiche, può capitare che qualcuno, accidentalmente, cancelli o sposti un blocco, modificando l’intera struttura. Con la versione 6.0 non si correrà più questo rischio! Tra le nuove funzioni è infatti inclusa anche quella per il “blocco dei blocchi”, se mi passate il gioco di parole. Ogni volta che aggiungerete un nuovo elemento alla struttura del sito multilingua, potrete bloccarne la posizione, così che nessuno possa rimuoverlo o spostarlo.

7. Parola d’ordine: accessibilità

WordPress è uno dei CMS più facili da utilizzare, ma fino alla versione precedente erano presenti molti elementi che lo rendevano poco inclusivo. Con la versione Arturo, gli sviluppatori hanno realizzato ben 50 aggiornamenti volti a rendere la piattaforma più user friendly e accessibile.

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

Conclusioni

Con la versione Arturo, WordPress 6 offre ad amministratori, creatori di contenuti e sviluppatori di template tantissimi nuovi e utili strumenti in grado di rendere più facile l’utilizzo della piattaforma, nonché più creativa e personalizzabile la struttura dei siti e dei blog.

Font, stili, pattern e tanto altro ancora aspettano di essere scoperti e sperimentati da tutti gli appassionati di questo CMS che non smette mai di crescere e di sorprendere i suoi utilizzatori.