Guida SEO per principianti

La guida SEO per principianti

Table of Contents

Guida SEO per principianti: come raggiungere le prime posizioni di Google

Una guida Seo per principianti è necessaria per capire come raggiungere le prime posizioni di Google abbattendo così i competitor che affollano il web.

Fare analisi Seo vuol dire analizzare molti elementi del web marketing, ed eseguire diverse attività sia sul sito che fuori da esso. Una guida sull’ottimizzazione Seo è quindi essenziale per orientarsi sui tanti fattori che determinano il successo di un sito web.

Seo è acronimo di Search Engine Optimization (ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca): ottimizzare un sito vuol dire renderlo appetibile per Google e per una nicchia di utenti, ma il sito deve poi essere costantemente aggiornato, il ché vuol dire che si deve analizzare e monitorare il comportamento degli utenti nell’effettuare le loro ricerche su Google, poiché cambiano di continuo le loro keywords (parole chiave).

Un sito web si deve ottimizzare tenendo conto del funzionamento di Google: il più grande motore di ricerca al mondo è dotato di un algoritmo che ha la capacità di analizzare i vari intenti di ricerca degli utenti (o Intent) e di influenzare il posizionamento di un sito web.

Leggi anche: Local Seo 2021

Google scansiona e valuta tutte le pagine web pubblicate in rete, per capire quali sono quelle che più rispondono alle esigenze degli utenti con le loro ricerche on line (dette query). 

Quando un sito web presenta tutte le keywords idonee alle ricerche su un argomento, si può dire che è un sito seo-friendly in grado di attirare traffico organico, ovvero un insieme di visite provenienti dai click sui risultati della SERP (Search Engine Results Page), la pagina dei risultati di ricerca di Google.

Traffico web - importanza

Come ottimizzare i testi di un sito web: esempi e consigli

Come ottimizzare i testi di un sito web e quali esempi e consigli seguire?: i servizi seo e più nello specifico la scrittura ottimizzata Seo si suddivide in due categorie ideali, che ovviamente possono incontrarsi in un unico testo: il content marketing, il Seo Content Writing e il Seo Copywriting.

Il Seo Content Writing è una scrittura ottimizzata divulgativa, che informa gli utenti su qualcosa in particolare, ed è una scrittura tipica dei blog post. Il Seo Copywriting è invece una scrittura ottimizzata persuasiva orientata alla vendita, e per questo utilizzata soprattutto per gli e-commerce.

Il seo specialist, prima di commissionare un testo ottimizzato Seo, fa una ricerca delle keywords da usare nei testi, detta keyword research, che si può eseguire grazie ad alcuni tool come SEMrush o Google Keyword Planner.

Vuoi saperne di più? Hai qualche curiosità? SCRIVICI SUBITO !!!

Questi tool suddividono le parole chiave in base al loro volume di ricerca, alla pertinenza rispetto ad un argomento o a una keyword principale.

Oltre alle keywords principali (ad esempio: web marketing), esistono sono le keyword secondarie (es.: digital marketing), e le keyword correlate (es.: marketing digitale).

Poi si parla anche di keywords generiche (es: ecommerce marketing), specifiche (es.: come aprire un e-commerce), e molto specifiche (es.: come aprire un e-commerce con prestashop).

Le parole chiave specifiche e molto specifiche sono delle frasi che vengono anche chiamate long tail keywords: parole chiave che rappresentano l’intenzione degli utenti, di sapere come fare qualcosa, o dove trovare qualcosa.

L’ottimizzazione di un sito web di una pagina web richiede la scrittura di un testo di almeno 350 parole affinché Google possa indicizzarla ed eventualmente posizionarla nella SERP. 

Ma in realtà, soprattutto oggi con tutto quello che affolla il web, 350 parole non bastano per far scalare la SERP a una pagina, quindi i testi ben ottimizzati, sono quei testi che si aggirano intorno alle 1000 parole e che presentano diverse tipologie di keywords, senza mai ripeterle troppe volte all’interno di una stessa pagina.

Se questa ripetizione accade, si incappa in un errore che nel gergo del web marketing è detto keyword stuffing, e che costa una penalizzazione nel posizionamento del sito web.

Google valuta ogni pagina web in base all’originalità dei suoi testi, alla loro autorevolezza e alla loro forma.

Quando si scrive un testo ottimizzato Seo, le keywords si inseriscono nel titolo e nell’eventuale sottotitolo, poi anche nella prima riga del testo, al centro e nella parte finale. 

Mandaci una mail

Saremo felici di aiutarti!

Clicca qui

All’interno del CMS (Content Management System) la piattaforma con cui si crea il sito, è necessario suddividere il testo in paragrafi, con dei rispettivi titoli che vengono chiamati headings o h1, h2, h3, etc.  

Negli headings, si devono usare le varie tipologie di parole chiave accennate sopra, ovvero le key principali, le key secondarie e le key correlate.

Come detto sopra, le keywords rappresentano in base alla loro semantica e alla loro struttura, diverse intenzioni di ricerca degli utenti; si possono quindi distinguere keywords informazionali (es.: che cos’è la brand reputation), navigazionali (es.: drinkingmedia.ittransazionali (es.: “scaricare plug-in-e-commerce”).

Queste diverse forme di keywords potrebbero essere  usate nei vari paragrafi di una pagina web, che approfondiscono diversi dettagli di uno stesso argomento.

Leggi anche: Lead Generation

Il testo di una pagina web, per essere ottimizzato al meglio, dovrebbe sempre includere dei link interni e dei link esterni, in modo da agevolare gli utenti a visitare le varie pagine del proprio sito e di approfondire gli argomenti su altri siti.

Il lavoro sui link, definisce la cosiddetta Link Building, un’attività fondamentale per il posizionamento del proprio sito nella SERP di Google. Il traffico che proviene dai link, è detto traffico referral.

Oltre a scrivere testi seo-friendly e fare Link Building, per ottimizzazione si intende anche lo svolgimento di altre mansioni come ad esempio il social media marketing e l’ottimizzazione mobile-friendly per rendere un sito navigabile dai dispositivi mobili.

Dunque è importante scegliere un template responsive ed effettuare il test di ottimizzazione mobile di Google.

Seo On Page e Seo Off Page: attività e terminologia Seo

Seo On Page Seo Off Page rappresentano due tipologie di ottimizzazione complementari che presentano una terminologia specifica.

La Seo On Page è caratterizzata da tutto ciò che è incluso all’interno del CMS e riguarda i contenuti e la struttura del proprio sito web, quindi il lavoro da effettuare sul portale:

  • Headline o H1 e i vari headings, sono rispettivamente il titolo principale, e i titoli dei vari paragrafi.
  • Meta Tag Description è il campo in cui si deve scrivere una sintesi dei contenuti di una pagina web. 
  • Anchor Text è un collegamento ipertestuale che collega gli utenti a varie sezioni, categorie del sito, o su altri siti affiliati.

Esistono poi dei termini relativi alle metriche Seo, che si possono monitorare attraverso specifici tool:

  • Keyword Stuffing: come detto sopra, è l’eccesso di parole chiave
  • Keyword Density: è la frequenza con cui una parola chiave è inserita in una pagina web 
  • Keyword Proximity: indica la vicinanza tra le keywords
  • Keyword Opportunity: indica l’opportunità di posizionamento delle parole chiave nella SERP

 

La Seo Off Page riguarda invece le attività da svolgere fuori dal sito, sopra citate, assieme ad altri elementi:

  • Guest Postarticoli che vengono pubblicati su siti che includono i link al proprio sito.
  • Backlinkè il termine con cui si indica l’insieme dei link in entrata sul proprio sito web 
  • Social Media Marketing: è l’uso professionale dei social in ottica SEO.

Dicono di noi:

ElvioSocio Fondatore Galicia Travels
Read More
Un equipo joven y preparado, siempre disponible con un personal políglota. Análisis seo bien estructurados, siempre actualizados y precisos. Llevamos mucho tiempo confiando en ellos y gracias a su capacidad para resolver todos nuestros problemas, el éxito está garantizado.
GiuseppeProprietario MaskHaze
Read More
Drinking segue la nostra azienda fin dall'inizio del percorso di crescita. L'equipe è composta da professionisti competenti che ci hanno supportati passo passo, partendo dalla creazione del sito, individuazione del target e sviluppo della strategia Seo e Sem.
MicheleFondatore e-commerce Terpy
Read More
Il nostro E-commerce, da quando ci siamo affidati a Drinking Media, ha avuto una maggiore visibilità. Il team ha un approccio giovane ed innovativo e ben consolidato per il mercato a cui ci rivolgiamo. Ottima strategy SEO e ottimizzazione del sito.
AnonimoSocio Fondatore Justbob
Read More
Un Team giovane e preparato, sempre disponibile e anche oltre il richiesto. Analisi Seo ben preparate e sempre aggiornate e precise. Ci affidiamo a loro da molto tempo grazie alla loro capacità di risoluzione di tutte le nostre problematiche
Previous
Next

Per concludere, possiamo dire che la lettura di una guida Seo per principianti, deve necessariamente essere integrata attraverso la conoscenza di tutte le mansioni che riguardano il web marketing.

Per ottimizzare un sito web, e farlo arrivare in cima ai risultati di ricerca di Google, è necessario associare la Seo (preferibilmente sotto consiglio di un’agenzia seo o di una web agency) alla cosiddetta Sea Search Engine Advertising: è  l’uso di determinate keywords da inserire negli annunci Google Ads, inserzioni pubblicitarie che promuovono un sito web.

Tali annunci compaiono sempre nella parte superiore o inferiore della SERP, fanno parte di un servizio a pagamento di Google e le visite che provengono dai click su di essi, definiscono il cosiddetto traffico inorganico.

Per avere una guida Seo professionale, la digital agency di Drinking Media offre competenze specifiche a tutti coloro che intendono avviare un sito web, che sia un blog o un e-commerce, offrendo così l’aiuto necessario ad abbattere la concorrenza, entrando a far parte di un contesto culturale ed economico qual è quello del digital marketing, sempre in continua evoluzione.